Game Experience
LIVE

Kojima sta per iniziare “sul serio” lo sviluppo di un “progetto radicale”

Lo sviluppatore giapponese ha rivelato alcuni dettagli sul suo prossimo progetto videoludico.

Data la reputazione di Hideo Kojima e del suo team di sviluppo Kojima Productions, non sorprende vedere così tante persone ansiose di ricevere informazioni sui prossimi progetti dello sviluppatore giapponese famoso in tutto il mondo.

Ebbene, sembra che il prossimo progetto dello studio potrebbe entrare nel pieno dello sviluppo nel corso di quest’anno, almeno stando alle parole del signor Kojima in persona.

Sulla piattaforma social nota come Twitter, il signor Kojima ha di recente confermato che nel 2022 comincerà “sul serio” lo sviluppo del suo prossimo progetto, descritto come un “progetto radicale” che porterà “a un livello successivo la sperimentazione”.

Si tratta di dichiarazioni che non sorprendono più di tanto, dato il curriculum del game director. Più che altro bisogna capire su cosa starà mai lavorando, in quanto si sono visti in rete numerosi rumor su quello che potrebbe essere il suo prossimo videogioco.

Kojima Productions

Alcuni rumor vedono Kojima lavorare insieme a Microsoft su un’IP di Xbox sviluppando nativamente sul cloud, mentre altre voci di corridodio vogliono un mantenimento degli affari con Sony e più in particolare su un nuovo gioco per la serie Silent Hill.

Quello che è certo, è che Norman Reedus ha affermato che qualche mese fa era in negoziazione un nuovo videogioco di Death Stranding e che lo stesso attore è apparso di recente negli studi di Kojima Productions per registrare qualcosa di misterioso.

Che ne pensate? Siete interessati a un nuovo videogioco da parte del creatore di Metal Gear Solid e Death Stranding oppure no?

Articoli correlati

Simone Balboni

Simone Balboni

Sono soltanto un videogiocatore pieno di passione, ho in casa solo 14 console e 3 PC, ma nessuno di questi fa girare Quake Champions. Nel frattempo mi diletto su server competitivi alla ricerca di una buona Tripla Uccisione.

Condividi