Game Experience
LIVE

Top Hat Studios rifiuta qualsiasi richiesta di censura per Sense: A Cyberpunk Ghost Story

Il publisher Top Hat Studios ha pubblicato un comunicato stampa per annunciare di aver rifiutato tutti i tentativi di censura delle versioni console di Sense: A Cyberpunk Ghost Story.

Sviluppato da Suzaku e già disponibile su PC, Sense – 不祥的预感: A Cyberpunk Ghost Story (questo il titolo completo), uscirà su Nintendo Switch il 7 gennaio 2021, per poi arrivare anche su PS4, Xbox One e PS Vita. Pare che l’arrivo su console abbia portato richieste di censura per lo stile artistico del gioco, fatto di donne molto formose, ma Top Hat Studios si è rifiutata categoricamente di farlo, affermando che il gioco sarà rilasciato così com’è. Il publisher ha inoltre affermato un principio importante: non vuole interferire con le scelte artistiche degli autori.

Probabilmente alcune frange politicizzate di videogiocatori non gradiscono la rappresentazione femminile visibile in Sense: A Cyberpunk Ghost Story. Alcune polemiche c’erano state già all’epoca della versione PC, leggibili anche sul forum ufficiale del gioco su Steam e tra le recensioni degli utenti.

Sense: A Cyberpunk Ghost Story

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le notizie riguardanti le console e i vostri giochi preferiti, Game-experience.it è qui per voi!

Fonte: Twitter

Articoli correlati

Alex Ulino

Alex Ulino

Classe ‘94. Ancora vive la rivalità SEGA-Nintendo con molta euforia. Rimpiange i tempi del MegaDrive e del Dreamcast. I ricordi migliori sono legati a Sonic Adventure e Phantasy Star Online. Vive con la pazienza di Ryo, la velocità di Sonic. Sogna ancora un ritorno di SEGA nel mondo delle console: un Dreamcast 2.0 è quello che ci vuole in un mercato troppo piatto.

Condividi