Game Experience
LIVE

Respawn ha perso un importante membro del team, ma i piani non cambiano

In cantiere Star Wars, Apex Legends e un terzo gioco ignoto

Respawn Entertainment ha in questi giorni detto addio a un membro di grande importanza del suo team, il creative director Mohammad Alavi, che ha abbandonato la compagnia per imboccare un nuovo percorso professionale ancora sconociuto. Non è mai facile salutare un collega di lunga data ma, come si usa dire in questi casi e come cantava Freddie Mercury, “the show must go on”; lo spettacolo deve continuare.

Respawn Entertainment

Respawn Entertainment continuerà infatti senza perdere nemmeno un colpo con i progetti già in corso d’opera, vale a dire il supporto di Apex Legends e i lavori su, si suppone, Star Wars Jedi: Fallen Order e su un terzo gioco ancora sconosciuto.

A rivelare questi avvicendamenti è stato Jeff Grubb di Venture Beat, con un pezzo che è fonte di questo stesso articolo. Si tratta tuttavia di informazioni abbastanza credibili e verosimili, nonostante manchino solide basi a conferma di tutto, specie del terzo sconosciuto titolo in cantiere.

Più che confermato è invece l’abbandono di Mohammad Alavi, fatto confermato dallo stesso sviluppatore mediante il suo account Twitter, in occasione del suo ultimo giorno di lavoro presso Respawn Entertainment: “Oggi è stato il mio ultimo giorno con Respawn Entertainment. Sembra cosi surreale. Ho fatto giochi per 18 anni per sole due compagnie: Infinity Ward e Respawn Entertainment. 11 di questi anni li ho trascorsi in Respawn, compagnia che ho contribuito a formare”.

Il ruolo di Alavi nella compagnia era di fondamentale importanza. Lui fu il parte del gruppo fondatore del team, provenendo da Infinity Ward assieme a Vince Zampella e Jason West. Da allora ha avuto un ruolo su ogni progetto dello studio e il suo abbandono, ovviamente, lascia un buco nella compagnia. Un buco non tale, tuttavia, a frenare i progetti che lo studio segue con impegno. Particolare importanza, a quanto pare, Alavi la ricopriva proprio nel team impegnato sul titolo senza nome. Pare tuttavia che anche questo, dopo l’abbandono, stia procedendo comunque senza intoppi.

Fonte: VentureBeat

Articoli correlati

Giovanni Carrieri

Giovanni Carrieri

Amante dei videogiochi sin dalla più tenera età ho trascorso la fanciullezza sulle console per poi passare, crescendo, al PC, mia attuale piattaforma di riferimento. Amo in particolar modo i giochi di ruolo e gli adventure, specie se open world e con una componente narrativa ben scritta e sceneggiata. Non disdegno il gioco multiplayer, sempre che la compagnia sia buona.

Condividi