Game Experience
LIVE

Pentiment, la fonte di ispirazione di Obsidian

Scopriamo insieme cosa ha aiutato la realizzazione della nuova fatica di Obsidian, Pentiment.

Con l’uscita del titolo ormai prossima in esclusiva su Xbox e PC, e con la possibilità di ricevere il titolo gratuitamente per i possessori di Xbox game pass, i ragazzi di Obsidian hanno deciso di renderci partecipi di quelle che sono state le letture che hanno ispirato Josh Sawyer.

pentiment 2

Approfondiamo insieme i romanzi che hanno ispirato Pentiment

La lista dei romanzi e dei reperti storici che hanno ispirato Obsidian nella creazione di Pentiment è sicuramente un ottimo suggerimento su cosa leggere per ingannare l’attesa e farci immergere meglio in quello che è il contesto del titolo investigativo ad ambientazione medievale.

Il primo della lista è un romanzo “The Faithful Executioner: Life and Death, Honor and Shame in the Turbulent Sixteenth Century” scritto da Joel F. Harrington, il romanzo parla di un boia di nome Franz Schmidt che si ritrova costretto a seguire le orme del padre in un lavoro che inevitabilmente condanna lui e la sua famiglia. Il romanzo è ambientato nella Baviera del XVI secolo ed ha ispirato l’ambientazione del titolo targato Obsidian.

Il secondo nella lista è “Dürer’s Journeys: Viaggi di un artista rinascimentale” non un romanzo stavolta bensì una raccolta di lettere e saggi che raccontano di come i viaggi dell’artista Albrecht Dürer abbiano notevolmente influenzato la sua carriera artistica

Il terzo nella lista è “The Return of Martin Guerre” di Natalie Zemon Davis, racconta della scomparsa di un uomo, scomparsa durata ben otto anni dove Martin Guerre, protagonista della vicenda che dopo la lunga scomparsa torna a casa è vittima secondo i familiari di uno scambio di identità, con la vicenda che infine venne portata nei tribunali.

Il quarto è un racconto chiamato “Peasant Fires: The Drummer of Niklashausen” che parla di come un singolo uomo di nome Hans Böhm dopo aver reso noto agli abitanti della sua visione della Vergine Maria la quale gli disse di dover epurare il clero corrotto della sua cittadina, Niklashausen. I suoi paesani convinti dal forte carisma dell’uomo decisero di imbracciare torce e forconi e di ribellarsi al clero presente nella propria cittadina. Il racconto si svolge nel 1476.

“Il formaggio e i vermi” si tratta di un saggio storico a cura di Carlo Ginzburg che parla delle vicende di Domenico Scandella detto che Menocchio si ritrova ad affrontare due processi per eresia dopo aver elaborato una bizzarra teoria cosmologica che vede come protagonisti per l’appunto il formaggio e i vermi con un azzardato accostamento di uno dei due alla figura di Dio. Inutile dire che questo portò a una reazione tempestiva della chiesa.

L’ultimo nella lista è un celeberrimo romanzo del noto Umberto Eco chiamato, “Il Nome della Rosa”. Il romanzo è un giallo ambientato nel XIV secolo che, complice di una descrizione maniacale dell’epoca e una serie di colpi di scena da lasciar con il fiato sospeso, racconta della lotta interna alla chiesa che vede contrapporsi la Curia Romana e L’Ordine dei Francescani. Non fatichiamo a capire il perchè Obsidian abbia tratto ispirazione dal romanzo per il suo Pentiment

pentiment 3

Ricordiamo infine che il titolo è in uscita su tutte le console di casa Microsoft e PC il 15 novembre 2022.

Pentiment

Articoli correlati

Gianfranco Meloni

Gianfranco Meloni

Innamorato sin da bambino di quello che, a mio modesto parere, è il media più completo di tutti, i videogiochi. E' infatti grazie ad essi che possiamo tuffarci e vivere delle esperienze indimenticabili in mondi magici, capaci di farci provare emozioni uniche.

Condividi