Game Experience
LIVE

Il producer di Bloodborne passa al Team Ninja

Lo rivela Yoshida!

Mentre in rete si continua a discutere a più riprese e con non poca costanza su un ritorno di Bloodborne, sia attraverso un remake, una remastered oppure addirittura con un sequel, ecco che in queste ore possiamo riportarvi certamente una notizia legata all’apprezzata esclusiva PlayStation 4, ma molto più concreta e meno fumosa.

Entrando nello specifico della questione infatti, Masaaki Yamagiwa, il producer di Bloodborne, ha ufficiamente comunicato a tutti i suoi fan di essersi unito presso il Team Ninja. Purtroppo non ci è dato sapere al momento della stesura di questo articolo quali saranno i progetti a cui prenderà parte l’apprezzato sviluppatore, ma quel che è certo è che il buon Yamagiwa non prenderà parte ad un ipotetico sviluppo di una nuova versione del gioco ambientato in quel dell’affascinante ma feroce Incubo del Cacciatore.

Entrando nello specifico della questione c’è da segnalare una stranezza in tutta questa faccenda: a dare l’annuncio ufficiale del passaggio di Masaaki Yamagiwa presso il Team Ninja è stato direttamente l’iconico Shuhei Yoshida, annuncio avvenuto attraverso il consueto tweet ufficiale.

In questo cinguettio è quindi possibile vedere Yoshida in compagnia di Yamagiwa stesso e di Fumihiko Yasuda in una foto dedicata, il tutto sublimato dall’annuncio del cambio di lavoro da parte del suo collega e a questo punto persino amico.

Visto questo fatto quindi, Masaaki Yamagiwa è passato dal tristemente chiuso Sony Japan Studio a Team Ninja, dove potrà lavorare non soltanto ad ipotetici nuovi capitoli di Ninja Gaiden ma anche all’imminente Stranger of Paradise: Final Fantasy Origin.

Intanto sapevate che stando ad alcuni recenti rumor, dopo l’acquisizione di Sony Interactive Entertainment di Bluepoint Games, team di sviluppo a cui dobbiamo tra gli altri Demon’s Souls remake per PlayStation 5, questo sarebbe alle prese nientemeno che con il sequel di Bloodborne e non soltanto su una ipotetica remastered?

Fonte: Twitter

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi