Game Experience
LIVE

Hideo Kojima celebra l’anniversario di MGS3 con un post dedicato

Il game director giapponese non dimentica il lancio di uno dei suoi giochi migliori.

Chi segue con una certa assiduità il mondo dei videogiochi non può essere a conoscenza del fatto che ultimamente in rete impazzi letteralmente il toto scommesse circa la reale natura del nuovo progetto a cui sta lavorando Hideo Kojima, con una nutrita fetta di fan che ha deciso di prendere parte ad una vera e propria caccia anche al più piccolo degli indizi, così da riuscire nell’impresa di capire in anticipo cosa bolle in pentola in quel di Kojima Production.

In questo articolo dobbiamo quindi segnalarvi un nuovo post pubblicato direttamente dal celebre ed apprezzato papà della saga di Metal Gear sul suo profilo ufficiale Instagram, dove è possibile vedere un’immagine che cita la domanda “Hungry for some Snake?“.

Ovviamente sì, queste parole non possono che portare alla mente proprio la saga con protagonista Snake, Meryl, Ocelot e via dicendo, con una parte di fan che ha iniziato subito a fantasticare circa la possibilità che Hideo Kojima potesse aver di fatto anticipato un suo coinvolgimento in un ipotetico remake di Metal Gear Solid.

Ovviamente questa non è una possibilità che possiamo escludere del tutto al momento della stesura di questo articolo, ma visto che questo messaggio è stato pubblicato dal buon Kojima in queste ore è decisamente possibile che il post in questione faccia riferimento all’anniversario del rilascio di Metal Gear Solid 3: Snake Eater, avvenuto lo ricordiamo nell’ormai lontano 17 novembre 2004 in quel degli Stati Uniti.

Eccovi l’immagine in questione:

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Hideo Kojima (@hideo_kojima)

Cliccate al seguente link per vedere il post pubblicato dal game director giapponese di cui vi abbiamo parlato ampiamente in questo articolo.

Fonte: Instagram

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi