Game Experience
LIVE

God Of War su PC promosso dall’analisi tecnica di Digital Foundry

Secondo Digital Foundry il lavoro svolto sul proting è davvero spettacolare!

Da poche ore è disponibile all’acquisto il porting per PC di God of War, il videogioco action di PlayStation 4 tanto apprezzato da parte della critica e dei giocatori, e quelli di Digital Foundry non hanno ovviamente tardato nel presentare la loro recensione tecnica del prodotto.

La rubrica tecnologica della testata Eurogamer ha così analizzato nel dettaglio il lavoro svolto da parte degli addetti al porting, in particolar modo ne ha parlato il redattore Alex Battaglia.

Battaglia ha voluto elogiare sin da subito la quantità di impostazioni grafiche disponibile all’interno del gioco anche se avrebbe preferito vedere anche qualcosa dedicato al campo visivo (FOV o Field of View). Tuttavia, si riconosce che sarebbe stato qualcosa di complicato per via del particolare uso cinematografico della telecamera costantemente in piano sequenza.

Si riferisce poi un supporto notevole alla tecnologia di NVIDIA chiamata Reflex, la quale aiuta a ridurre la latenza nei comandi con DualSense addirittura di 11 ms. Ridotta non solo la latenza in tal senso ma ridotti significativamente anche i tempi di caricamento, anche se ci saranno sicuramente differenze in base alla propria configurazione hardware.

God of War

Uno degli elementi più notevoli del porting è comunque l’aver scartato il checkerboard rendering utilizzato su PS4 Pro e PS5 a favore di una soluzione migliore e nativa che è stata in grado di eliminare completamente la presenza di artefatti visivi. Si elogia anche l’uso di tecnologie ora molto richieste tra cui il TAA e il DLSS.

Si riscontrano miglioramenti del filtro anisotropico e maggior dettaglio delle texture. Presenti anche ombre di qualità migliore rispetto alle versioni console del gioco, così come anche modelli poligonali più curati e meno fenomeno di pop-in. Digital Foundry ha poi riscontrato un’occlusione ambientale migliorata, un anti-aliasing più potente, maggior qualità dei riflessi di tipo screen-space e una miglior qualità della nebbia.

Comunque sia, sono stati riscontrati problemi di VRAM nel far girare God of War in 4K. La testata consiglia per questo motivo di giocare con risoluzione a 1440p ed eventualmente impostando la qualità delle texture su Original, ovviamente dipendentemente dalla vostra configurazione hardware. Infine, Alex Battaglia si aspetta l’arrivo di una patch per migliorare alcuni problemi legati ai driver DX11 con le CPU di AMD.

Qui di seguito trovate il video della recensione tecnica a cura di Digital Foundry!

Se non siete ancora soddisfatti con questa analisi tecnica allora potete dare un’occhiata alla nostra recensione del gioco a cura di Alessandro Di Liberto.

Fonte: eurogamer.net

Articoli correlati

Simone Balboni

Simone Balboni

Sono soltanto un videogiocatore pieno di passione, ho in casa solo 14 console e 3 PC, ma nessuno di questi fa girare Quake Champions. Nel frattempo mi diletto su server competitivi alla ricerca di una buona Tripla Uccisione.

Condividi