Game Experience
LIVE

Embracer Group, con le acquisizioni include 124 studi ed oltre 900 IP

L'azienda snocciola tutta una serie di dati in seguito all'acquisizione dei team occidentali di Square Enix.

La giornata di oggi del 2 Maggio 2022 ha visto Embracer Group annunciare come un fulmine a ciel sereno l’acquisizione ufficiale di Crystal Dynamics, Eidos Montreal e Square Enix Montreal e le sue rispettive Proprietà Intellettuali, tra le quali è impossibile non citare quella di Tomb Raider e Deus Ex.

Ed in seguito a questa importante acquisizione, archiviata a fronte di un investimento di circa 300 milioni di dollari, l’azienda ha assunto i connotati di un vero e proprio colosso videoludico, portando addirittura ad oltre 14.000 il numero di dipendenti, pronti a lavorare alle oltre 900 Proprietà Intellettuali in possesso.

Embracer Group può contare ora su una grande forza lavoro

E questi numeri, decisamente imponenti, sono stati condivisi direttamente da Embracer Group attraverso una videoconferenza organizzata proprio in occasione dell’acquisizione degli studi occidentali di Square Enix.
E sempre in quest’occasione, dei 14.000 dipendenti dell’azienda ben 10.000 di questi sono sviluppatori, distribuiti in 124 studi di sviluppo interni.

L’azienda inoltre ha svelato di avere attualmente in sviluppo una grandissima quantità di nuovi giochi, precisamente oltre 230, di cui più di 30 di questi sono contraddistinto da grandi investimenti poiché sono considerati come esperienze puramente tripla A.

A questi punto non ci resta che attendere e vedere quali saranno i frutti di questa imponente forza lavoro di Embracer Group, con i fan che non vedono l’ora di poter avere delle nuove informazioni riguardanti lo sviluppo del nuovo capitolo di Tomb Raider, annunciato lo ricordiamo in occasione dello scorso evento organizzato da Epic Games e volto a presentare tutta una serie di importanti novità riguardanti l’Unreal Engine 5.

embracer-group
Fonte: YouTube

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi