Game Experience
LIVE

Tomb Raider, il nuovo capitolo non dovrebbe essere un remake ma un gioco inedito

La teoria dei fan potrebbe essere sbagliata.

Nei giorni scorsi Crystal Dynamics ha deciso di rompere i proverbiali indugi, annunciando ufficialmente lo sviluppo di un nuovo capitolo di Tomb Raider, questa volta però sfruttando il nuovo e promettente motore grafico di Epic Games: ovviamente stiamo parlando dell’Unreal Engine 5.

Ed in seguito a questo importante annuncio una nutrita fetta di fan ha dato il via ad una nuova teoria, condivisa poi prontamente su vari forum tra i quali è impossibile non citare i celeberrimi Reddit e ResetEra. E secondo questi fan, il nuovo capitolo della serie con protagonista Lara Croft sarebbe in stato in realtà nientemeno che il remake del primo titolo della saga, approdato sul mercato ormai un bel po’ di anni fa, precisamente nel 1996.

Ma com’è nata questa convinzione da parte di questa specifica ma consistente fetta di pubblico? In realtà è tutto piuttosto semplice, con i fan più attenti che hanno notato un cambio improvviso dell’artwork di presentazione dedicato al nuovo capitolo di Tomb Raider, immagine questa che effettivamente richiama con una certa forza al primo ed indimenticabile capitolo della serie per PS1.

Il nuovo capitolo di Tomb Raider dovrebbe essere totalmente inedito

E come se non bastasse questo fatto, Crystal Dynamics ha aggiunto di recente il nuovo logo del franchise che, anche in questo caso, ricorda molto quello utilizzato dai primi capitoli appartenenti alla serie di Tomb Raider.

Ma in questo articolo possiamo confermarvi come in realtà la teoria di cui vi abbiamo parlato in questo articolo sia quasi certamente sbagliata, questo perché nel corso del 2021, in occasione del 25° anniversario della serie, il director della serie ha affermato chiaramente in un video pubblicato su YouTube che il nuovo capitolo di Tomb Raider avrebbe avuto il compito di raccontare una storia inedita.

Questa importante precisazione la potete trovare nel video qui sotto, precisamente dal minuto 3:29 in poi, dove il buon Will Kerslake ha affermato che il nuovo capitolo di Tomb Raider sarà “ambientato in un tempo decisamente più in là rispetto agli altri capitoli”, il tutto inoltre con l’obiettivo di andare a “raccontare delle storie che possano trarre dei benefici da quanto è stato seminato dalle saghe di Core Designs e Crystal Dynamics”, “unificando le loro timeline”.

A questo punto le cose appaiono piuttosto chiare e precise, con il team di sviluppo americano che ha intenzione di realizzare un nuovo capitolo della serie con protagonista Lara Croft, senza andare quindi a pubblicare sul mercato un remake del primo titolo.

E proprio in tal senso è decisamente improbabile immaginare un cambio di programma così importante e repentino da parte di Crystal Dynamics, con il team di sviluppo che difficilmente potrebbe aver deciso di recente di cambiare i propri piani realizzano un remake e non un capitolo originale.

Tomb-Raider-Remake
Fonte: Everyeye.it

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi