NOTIZIE

E3 2022: L’ESA è fiduciosa riguardo un ritorno all’evento fisico e di persona

L'E3 del prossimo anno potrebbe tornare al formato fisico e di persona.

Dopo aver annunciato i primi dettagli riguardanti l’E3 2021 nella giornata di ieri, la Entertainment Software Association (ESA) sta già guardando al futuro. Gli organizzatori dell’E3 hanno confermato che l’E3 2022 è pianificato come un evento fisico di persona, che si baserà sulle fondamenta di ciò che l’E3 2021 “reinventato” sta facendo con il suo evento virtuale “iper-impegnato” quest’anno.

“L’ESA non vede l’ora di tornare insieme per celebrare l’E3 2022 di persona”, conclude il comunicato stampa dell’E3 2021, confermando che l’evento del prossimo anno dovrebbe tornare al formato fisico e di persona.

E3-2021

Anche prima che la pandemia sconvolgesse l’ordine naturale degli eventi del settore per il 2020, l’E3 stava già affrontando una certa pressione nell’adattarsi. Gli espositori stavano iniziando a migrare dallo spazio degli stand eccessivamente costosi a favore di sale riunioni private per il networking industriale, connettendosi direttamente con il loro pubblico tramite eventi digitali o persino non partecipando del tutto all’E3, ad esempio l’E3 2019 sembrava molto vuoto rispetto agli anni precedenti. L’E3 2020 è stata la prima volta edizione cancellata in 25 anni. L’E3 2022 sarà il primo evento fisico dopo quello del 2019.

E3 2022

Gli organizzatori dell’E3 hanno anche affrontato molte critiche dopo una massiccia fuga di informazioni sui partecipanti ​​nel 2019, così come la loro successiva cattiva gestione della situazione, ha fatto perdere a molti ancora più fiducia nello spettacolo.

Molte figure di spicco del settore hanno mostrato disagio e riluttanza riguardo ai piani di adattamento dell’E3 negli ultimi anni. Sony si è ritirata completamente dal 2019, Activision ha ridotto drasticamente la sua presenza, EA e Microsoft si sono separate per organizzare i propri eventi adiacenti all’E3. Geoff Keighley ha affermato di non sentirsi a proprio agio con la partecipazione all’E3 dell’anno scorso (prima della sua cancellazione), e i direttori creativi iam8bit si sono dimessi dallo spettacolo. L’ex dirigente di Nintendo, Reggie Fils-Aime ha anche affermato che i piani dell’ESA per l’E3 2021 non sembrano essere “così avvincenti”, Mentre Phil Spencer non vede l’ora di mostrare le novità di Xbox all’evento.

E3 2022

Tuttavia, l’E3 si è già adattato ed evoluto in passato, e i piani per un evento fisico dell’E3 2022 mostrano la resilienza e la persistenza dell’ESA nel rimettere in piedi l’E3, a qualunque costo.