Game Experience
LIVE

Call of Duty: Blackout è migliore di Warzone, afferma Dr. Disrespect

Il Dottore torna all'attacco di Warzone!

Chi segue con una certa assiduità il mondo dei videogiochi sa fin troppo bene come Dr. Disrespect, celebre influencer che ha fatto della schiettezza il suo marchio di fabbrica, si è scagliato con forza contro Activision e Raven Software visto lo stato in cui versa attualmente Call of Duty: Warzone, celebre titolo free to play che secondo la baffuta star del web è allo stato attuale dei fatti “letteralmente ingiocabile”.

In seguito a queste sue dichiarazioni quindi, segnaliamo in questo articolo una nuova affermazione del Dottore più famoso del web che senza alcun dubbio farà discutere ampiamente sul mondo del web. Difatti il buon Dr. Disrespect ha affermato che tra Call of Duty: Warzone e Blackout preferisce proprio quest’ultima.

Per chi non la conoscesse, senza alcun dubbio pochi, Blackout è la modalità Battle Royale inclusa in Call of Duty: Black Ops 4, titolo approdato sul mercato nell’ormai non propriamente vicino 2018. I motivi di questa sua preferenza sono semplicemente da ricercarsi nella capacità di questa modalità Battle Royale di divertirlo in modo molto, molto più profondo rispetto a quanto è capace di fare Call of Duty: Warzone.

Eccovi le dichiarazioni dell’irriverente Dr. Disrespect:

Beh ragazzi, quello che posso dire è che Blackout è stato un gioco divertente. C’era molta diversità nel gameplay, il combattimento a lungo raggio e tutto il resto. È stato molto più divertente. Penso solo che nel complesso Blackout sia un gioco migliore. Il design del sistema di Warzone è ovviamente migliore di Blackout, gode di molti più aggiornamenti grazie ad un ricco supporto post lancio, ma non riesce proprio a divertirmi visti i troppi problemi di cui soffre. Ovviamente, il crossplay mantiene vivo questo gioco. Se non ci fosse il crossplay, non sono così sicuro di come se la caverebbe Warzone.

Cliccate al seguente link per leggere le precedenti dichiarazioni di Dr Disrespect.

Fonte: Dexerto

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi