Game Experience
LIVE

Avowed? È lo Skyrim di Obsidian!

Lo afferma Jez Corden!

Jez Corden lo aveva promesso ed ecco che proprio in questi minuti ha mantenuto la parola data appena qualche giorni fa, pubblicando su Windows Central un lunghissimo articolo di approfondimento dedicato ad Avowed, nuovo titolo esclusivo per Xbox Series X|S e PC in sviluppo presso Obsidian Entertainment.

Il giornalista, nonché apprezzato inisider molto vicino agli ambienti Microsoft, ha affermato di essere entrato in contatto con alcune fonti che hanno familiarità con i piani interni del team di sviluppo di cui sopra, rivelandogli nuovi dettagli sul gioco che è passato di recente dalla pre-produzione ad uno stato di alfa giocabile. Stando alle sue informazioni infatti la nuova opera di Obsidian è probabilmente vicina ad avere una versione iniziale funzionante del gioco, con molte meccaniche e pilastri di gioco fondamentali già implementati.

Per chi non lo sapesse, fino ad ora abbiamo potuto ammirare Avowed solo in un trailer CGI pre-renderizzato, gioco questo ambientato nell’universo Pillars of Eternity, noto come World of Eternity, e che fa uso della prima persona simile a The Outer Worlds. Jez Corden svela quindi che la nuova opera di Obsidian dovrebbe fare uso dello stesso motore grafico di The Outer Worlds ma potenziato.

L’attesissimo titolo pare essere pieno zeppo di combattimenti in prima persona orientati all’azione e profondi sistemi narrativi, il tutto sublimato da una gran quantità di esplorazione tipica dei giochi di ruolo. Avowed dovrebbe inoltre presentare più stili di gioco di classi, con tanto di sistema di combattimento a due mani di Skyrim. Potreste infatti impugnare due pugnali ed essere un furfante, oppure tuffarvi nell’azione di gioco in qualità di arciere provetto con un arco a due mani. Potreste inoltre fare uso di una combinazione di spade e magia, o usare la magia a due mani, necessaria per esercitare alcuni degli incantesimi e delle abilità più potenti del gioco.

Avowed

Stando alle fonti del giornalista, Avowed conterrà molti elementi con cui i fan di Pillars of Eternity avranno familiarità, saranno infatti presenti incantesimi da mago come Jolting Touch, che può friggere i nemici con i fulmini. Gli incantesimi a due mani come Fireball vengono evocati usando gesti delle mani dall’aspetto complesso, e che decimano i nemici in una tempesta di magma e fuoco, oppure ancora ecco Fetid Caress che imbeve i nemici di veleno corrosivo. Anche gli incantesimi delle armi sembrano essere una caratteristica importante, con spade incantate in modo magico e frecce congelate. Nel gioco possono anche apparire delle pistole simili ai moschetti e agli archibugi che si trovano nei due titoli originali. Si segnala inoltre la presenza di creature familiari come gli Xaurips simili a lucertole, insieme a minacce molto più grandi e mortali, fino a viverne e draghi.

Il combattimento sembra essere più basato sull’equipaggiamento rispetto a The Elder Scrolls, che offre montagne di incantesimi in un elenco gigantesco. I guerrieri avranno accesso a più attacchi fisici come scherma, calci potenti e colpi di scudo, mentre gli incantatori avranno a disposizione una gamma di opzioni del libro degli incantesimi per personalizzare e adattare il loro stile di combattimento, con attacchi legati a pulsanti specifici.

Jez Corden afferma inoltre che se The Outer Worlds era la versione di Obsidian di un gioco in stile Fallout, Avowed altri non è senza alcun dubbio che la versione del team di sviluppo di The Elder Scrolls. Facendo un confronto diretto con Skyrim ed Oblivion, Avowed sembra essere un gioco molto più colorato, con funghi delle caverne luminescenti, foreste verdeggianti inondate da una flora gigantesca ed enormi templi illuminati dal sole, completi di profondità e tombe infestate da scheletri.

Sembrerebbero essere inoltre presenti degli ambienti distruttibili, utilizzando incantesimi di fuoco è infatti possibile lasciare le aree ricoperte di fiamme, che cadono a cascata contro pareti e pavimenti. Il giornalista rivela che non è sicuro se il gioco diventerà un vero e proprio Open World come i moderni giochi Elder Scrolls o utilizzerà qualcosa di più simile al sistema hub di The Outer Worlds, che collega grandi aree con una mappa del mondo, completa di aree interne e sotterranei. Ovviamente il tutto ponendo grandi sforzi sulla componente narrativa.

Il buon Corden afferma inoltre che secondo lui potremo vedere in azione Avowed entro l’E3 2022, con una piccola possibilità di vederlo persino ai The Game Awards alla fine dell’anno.

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi