Game Experience
LIVE

Splitgate, 1047 Games rilascia le statistiche di fine anno

Il team di sviluppo rilascia le statistiche dell'anno appena trascorso -

Nonostante il 2021 abbia certamente avuto i suoi alti e bassi, un gioco che è venuto fuori dal nulla e che ha avuto subito successo con il pubblico di tutto il mondo è stato lo sparatutto fantascientifico free-to-play di 1047 Games, Splitgate. Mescolando la meccanica di traversata di Portal con la scattante sparatoria in prima persona della serie Halo, il titolo di debutto dello studio del Nevada è un divertimento assicurato per molti.

Per aiutare a mostrare che grande anno ha avuto Splitgate, lo sviluppatore ha rilasciato un’infografica davvero interessante che evidenzia una manciata di fatti chiave. Trovate l’immagine di fine anno qui di seguito:

Come potete vedere, le cifre sono piuttosto stupefacenti. Più di 15 milioni di giocatori hanno scaricato il gioco, più di 7 miliardi di portali sono stati generati; e più di 6 mila anni di Splitgate sono stati giocati solo nel 2021 – statistiche niente male.

Ad accompagnare le nuove statistiche dell’anno in rassegna c’è un video che analizza i fatti, che potete trovare qui di seguito:

Se siete interessati, vi rimandiamo al nostro provato di Splitgate, che potete trovare a questo link.

“Nonostante le power weapon presenti sulle mappe che in titoli come gli FPS arena diventano punti cardine per il controllo della partita, su Splitgate avere in mano un lanciarazzi o un fucile da cecchino non necessariamente andrà a fare la differenza, complice un sistema di movimento molto dinamico dato dai portali ma soprattutto il bilanciamento del loadout di partenza che ci mette tra le mani un fucile d’assalto davvero ottimo che si presta in moltissime situazioni. “

Fonte: YouTube

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi