Game Experience
LIVE

Le esclusive PlayStation su PC? Una decisione di Shawn Layden e non Jim Ryan

Lo rivela lo stesso Layden.

Chi segue con una certa assiduità il mondo dei videogiochi, ed in particolar modo l’intero universo PlayStation, sa certamente come da un po’ di mesi a questa parte Sony Interactive Entertainment abbia preso la decisione di affacciarsi con maggior convinzione e forza al mondo PC.

Questa rinnovata apertura da parte del colosso giapponese è stata vista da molti come una decisione diretta e precisa presa direttamente da Jim Ryan, CEO e presidente dell’azienda del Paese del Sol Levante, ma le cose non stanno propriamente in questo modo.

Ma per quale motivo il dirigente ha preso questa decisione, decisamente impopolare per una determinata fetta di pubblico? Beh, il motivo è presto detto ed è anche piuttosto semplice da dedurre: in quel di Sony Interactive Entertainment volevano raggiungere una nuova fetta di pubblico che potesse in questo modo acquistare le loro produzioni.

Horizon PC

Visto che i piani ed i progetti non sono stati cambiati in seguito all’insediamento di Jim Ryan c’è da pensare che effettivamente i porting PlayStation per PC abbiano ottenuto un buon successo, con l’attuale CEO dell’azienda nipponica che ha deciso quindi di continuare a seguire gli input inviati dal suo predecessore.

Tra le esclusive PlayStation più importanti ad essere approdate anche su PC troviamo in particolar modo Death StrandingHorizon Zero Dawn e Days Gone.

Vi ricordiamo infine che il CEO di PlayStation prenderà parte ad un’intervista, in programma durante il GI Live: Londra, nel corso di giovedì 7 ottobre alle ore 18:00 in Italia, con il boss della divisione gaming di Sony Interactive Entertainment che fornirà un’interessante riflessione circa il futuro che attende i fan dei videogiochi.

Fonte: Pegasusnation

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi