Game Experience
LIVE

Scuf Reflex per PS5, scopriamo la versione più costosa e personalizzabile del DualSense

SCUF ha lanciato una serie di controller personalizzati per Playstation 5.

Scuf ha introdotto la linea Reflex di controller wireless personalizzabili per PS5 e PC, composta da tre controller. Il prezzo parte da 219,99€ per il primo modello, 239,99€ per il secondo e 269,99€ per il top di gamma, e ogni modello ha le sue caratteristiche uniche.

In tutta la gamma, la Reflex è costruita sulla prima scheda controller DualSense di Sony. Questo significa che riceverà gli aggiornamenti attraverso la vostra console e che il suo set di funzioni è quasi identico a quello che otterreste dal controller di Sony. Lo Scuf Reflex è ricaricabile e supporta la ricarica USB-C, e ha un pulsante mute e dispone di un touchpad – tutte caratteristiche che condivide in comune con il DualSense. Lo Scuf Reflex e il Reflex Pro (ma non il Reflex FPS) sono dotati di feedback aptico e di trigger posteriori adattivi firmati Sony, che possono regolare la quantità di tensione che si sente contestualmente.

Tutti e tre i modelli dello Scuf Reflex dispongono di quattro paddle posteriori che possono essere personalizzati. I controller possono memorizzare fino a tre profili, consentendo di ciclare tra fino a 12 combinazioni di paddle, una feature utile utile se si scambia tra i generi di gioco.

Sia il Reflex Pro che il Reflex FPS hanno un’impugnatura “ad alte prestazioni” intorno al loro dorso per renderli più facili e comodi da tenere. La Reflex FPS è l’unica del gruppo a disporre di trigger istantanei, che sono una caratteristica di Scuf che, azionando alcuni interruttori sul retro del controller, accorcia significativamente l’azione di tiro. Questa caratteristica (presente anche sull’Instinct Pro specifico per Xbox) fa sentire i grilletti più simili ai clic del mouse, e quel tiro più breve potrebbe portare a un’attuazione più veloce per permettervi di avere il vantaggio sui vostri avversari. Come detto prima, il Reflex FPS manca di feed aptico e grilletti adattivi.

Fonte: The Verge

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi