I fumetti Marvel hanno segnato senza alcun dubbio svariate epoche, anche e soprattutto grazie all’inestimabile contributo di un personaggio leggendario come il compianto Stan Lee. Se i comics della “grande M” hanno fatto sognare schiere di proto-nerd soprattutto durante gli anni 50-60-70, oggi ci pensa il Marvel Cinematic Universe (noto anche come MCU) ad attirare l’attenzione delle nuove generazioni con uno spettacolo pirotecnico di effetti speciali e storie spesso al confine tra il machismo, la comica ed il genere adventure. Cosa si perde nel vedere i propri supereroi preferiti interpretati da attori reali? Come già accaduto in passato con gli X-Men, ci si allontana inevitabilmente da quella visione scanzonata e fantasiosa tipica dei fumetti in favore di colori e temi più maturi ed accettabili per un pubblico over20. Per questo motivo sono personalmente felice di poter rivedere gli eroi dell’universo Marvel in una veste più classica in questo Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order, giunto su Nintendo Switch grazie al lavoro dei ragazzi di Team Ninja.

NON E’ UN PROCIONE

Ah, i Guardiani della Galassia! Sicuramente la serietà non è il loro forte ma di certo lo è l’avventura presa per “le corna”. La nave stellare Kree, adeguatamente nascosta vicino ad un asteroide, sembra abbandonata e la dinamica tetrade (Groot e Rocket Raccoon si muovono insieme) decide di esplorarla alla ricerca di ricchezze abbandonate. E’ proprio qui che avremo a che fare con il ricco tutorial che ci introdurrà alle varie dinamiche di gioco. Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order è fondamentalmente un titolo che mescola azione frenetica ad una gestione basilare (seppur importante) del team di eroi a disposizione di ogni missione. Il tutorial spiegherà come attaccare, muoversi e sfruttare i poteri speciali di ciascun eroe: meccaniche ben concepite che arricchiscono il gameplay allontanandolo (per quanto possibile) dal mero button-mashing.

La gestione delle mosse speciali è una delle meccaniche più importanti, considerato che è possibile equipaggiarne fino a quattro per ogni personaggio in campo. Come se non bastassero quattro super-mosse, potremo anche sfasciare intere schiere di cattivi usando la mossa estrema (unica per ogni personaggio) da utilizzare con parsimonia per le situazioni più complesse. Già… le situazioni complesse, quando arrivano? Ci vorrà un po’, un bel po’ a dire il vero perché Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order non vuol certo spronare il giocatore a dare sempre il meglio di sè.

ALLEANZE TRA SUPEREROI

L’asticella della difficoltà è relativamente bassa in Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order, anche se si seleziona il livello più alto. Chiunque abbia un minimo di dimestichezza con giochi d’azione padroneggerà con facilità le meccaniche di gameplay e si accorgerà che spesso basta attaccare come pazzi e cambiare personaggio quando la barra degli HP è bassa per tirarsi fuori da un gran numero di brutte situazioni. In aggiunta va segnalato un bilanciamento tra gli eroi presenti non propriamente esaltante. Tralasciando i difetti ci si trova davanti ad un titolo decisamente divertente e ben concepito, se si è disposti a sorvolare sulle pecche appena descritte: un action che sa divertire in compagnia di alcuni tra i personaggi più iconici di sempre.

Proprio il “look” dei nostri eroi è particolarmente azzeccato: come spesso accade quando uno specifico universo fumettoso arriva nelle sale cinematografiche ed al grande pubblico, i personaggi subiscono una sorta di restyle che unisca i due mondi. Molti eroi infatti mescolano alcuni tratti tipici del fumetto ed altri della serie MCU con un risultato decisamente soddisfacente. Il tentativo di “unire” i fan dei fumetti e dei film si può dire pienamente raggiunto, anche a livello generale il comparto grafico non è così esaltante. Aliasing ed ambienti un po’ troppo spogli si uniscono ad animazioni non sempre perfette, soprattutto quelle dei nemici più anonimi. In definitiva Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order rappresenta un prodotto certamente buono ed un ottimo punto di incontro tra l’universo fumettistico Marvel e l’ormai pluri-miliardario MCU. I fan di entrambi i mondi potrebbero aver trovato un’ottima fonte di divertimento senza troppi pensieri e con tanta azione.

PRO:

  • Un gran ritorno al mondo dei VERI fumetti Marvel: dopo tanto pseudo-realismo da MCU, è una ventata d’aria fresca
  • Trama interessante e personaggi meravigliosamente resi
  • Buon ibrido tra azione frenetica e strategia

CONTRO:

  • Comparto grafico poco incisivo
  • Gameplay tendenzialmente semplice e poco appassionante
  • Bilanciamento tra i personaggi non propriamente corretto

Voto finale: 8

Versione provata: Nintendo Switch

Commenti