Uscito nel 2015 per la mai troppo amata console Wii U, Super Mario Maker ha portato una ventata di aria fresca nella serie, dando per la prima volta in mano ai fan gli strumenti necessari per poter creare i propri livelli personalizzati utilizzando qualsivoglia elemento nella maniera più creativa possibile.
Nonostante lo scarso successo dell’erede di Wii caratterizzato dal grosso pad con schermo touch, Super Mario Maker riuscì comunque a registrare buone vendite, tanto che fu riproposto anche per Nintendo 3DS, così da poter essere portato ovunque.
Sfruttando le capacità degli schermi touch di Wii U e 3DS, era infatti possibile disegnare il proprio personalissimo stage comodamente con le dita o muniti di pennino, attingendo da una tavolozza di blocchi, oggetti, dispositivi e nemici da trascinare e posizionare sulla griglia di gioco.
In brevissimo tempo, i server sono stati sommersi da creazioni da parte della community, dando dimostrazione delle potenzialità incredibili dell’editor, raccogliendo non solo livelli canonici dalle più disparate ispirazioni, ma anche simulazioni di altri tipi di videogame come pinball, picchiaduro e addirittura racing game (fatevi un giro su YouTube per credere, ci sono un sacco di creazioni incredibili)
Super Mario Maker presentava quindi un editor già di per se completo e funzionale, ma purtroppo sul fronte contenuti mostrava molte lacune.
Se, infatti, i livelli realizzati dalla community abbondavano già ai tempi, mancavano del tutto stage creati ad hoc dagli sviluppatori per permettere ai giocatori di provare le potenzialità del titolo anche senza l’apporto dell’online.
Approdato su Nintendo Switch, Super Mario Maker 2 prende quanto di buono era stato fatto per il predecessore migliorandone invece molti altri aspetti.
Andiamo a scoprire assieme quali.

SUPER MARIO UMARELL

Questa volta gli stili selezionabili fra cui potremo scegliere per creare i nostri livelli arrivano direttamente da alcuni fra i più acclamati titoli della serie: Super Mario Bros., Super Mario Bros. 3, Super Mario World, New Super Mario bros. e Super Mario 3d World.
Super Mario Maker 2, però, è molto più che un semplice level builder.
Dietro al tutorial tramite il quale è possibile apprendere le nozioni basi utili per creare livelli personalizzati, infatti, si cela un vero e proprio mini-corso di Level design decisamente interessante e colmo di consigli utilissimi per cimentarsi in questa “impresa”. Avanzando fra le varie lezioni è facilmente intuibile quanto possa essere complesso e quanto richieda tempo lo studio di un livello, ma basta sbizzarrirsi un po’ con l’editor per rendersi conto di come sia anche divertente.
Prima regola base per creare un livello è, naturalmente, che esso abbia un punto di partenza e un punto d’arrivo.
La vera sfida sta nell’ideare ciò che si trova in mezzo, in modo che possa essere originale, divertente, ma anche e soprattutto perfettamente giocabile.
E’ molto semplice incappare in errori di progettazione per i quali il giocatore potrebbe ritrovarsi bloccato, senza alcun modo per proseguire.
Per esempio, se la strada fosse sbarrata da blocchi di mattoni distruggibili soltanto dalla forza di Super Mario, questi potrebbero impedirci di proseguire nel livello qualora venissimo colpiti, perdendo così i poteri del Super Fungo.
E’ bene quindi tenere a mente ogni evenienza e soprattutto le possibilità di movimento del giocatore, dettagli che emergono solo provando e riprovando il livello che si sta realizzando.
Questo è solo un piccolo esempio delle cose che si possono imparare giocando a Super Mario Maker 2.
Essere creativi e avere esperienza nell’ambito dei platform sono quindi le chiavi per poter sfornare livelli ingegnosi e ben strutturati da poter condividere con amici e sconosciuti.
All’inizio non sarà affatto semplice destreggiarsi con l’editor, ma dopo aver preso un po’ di dimestichezza risulterà tutto più naturale e ancor più divertente. Gli elementi utilizzabili sono tantissimi, e ciò potrebbe spaventare i “creatori” in erba.
Come ci consiglia il gioco stesso, è bene focalizzarsi su di un tema, su un particolare tipo di oggetto o nemico, senza creare dei “mappazzoni” confusionari.
Se il processo creativo dovesse risultare ostico, possiamo sempre farci aiutare da un nostro amico grazie al supporto della co-op locale per ideare livelli a quattro mani.
La condivisione, come avrete ben compreso a questo punto, è certamente uno dei tratti fondamentali di Super Mario Maker 2, difatti è proprio condividendo ad altri giocatori le nostre creazioni e cimentandoci a nostra volta in quelle messe a disposizione dalla community, che aumenteremo le nostre skill.
Ogni utente potrà lasciare il proprio feedback per i livelli disponibili online, ciò permetterà d’individuare facilmente quali sono le creazioni più interessanti.
Una volta terminato il nostro livello, otterremo un codice per poterlo condividere con chiunque.
Oltre alla possibilità di giocare gli stage realizzati dagli altri utenti, il comparto online comprende anche la modalità competitiva, nella quale sfideremo i nostri avversari a chi arriva primo al traguardo, e la modalità Sfida Infinita, che consiste nel superare più livelli consecutivi scelti casualmente fra quelli ideati dalla community utilizzando un numero limitato di vite.

SE MI LASCI TI CANCELLO (IL CASTELLO)

La ricchezza di un gioco come Super Mario Maker 2 non si ferma al solo editor e alla componente online.
Finalmente anche i contenuti offline potranno soddisfare le esigenze di qualsiasi giocatore
Qualora non avessimo effettuato la sottoscrizione al servizio Nintendo Switch Online, Super Mario Maker 2 offre una selezione di livelli realizzati appositamente per il gioco inclusi nella nuovissima Modalità Storia.
In questa modalità, infatti, vedremo Mario in versione carpentiere, con tanto di caschetto giallo protettivo, impegnato con la ricostruzione del Castello di Peach, scomparso del tutto dopo che il Cane Cancellino ha inavvertitamente azionato il Razzo “Cancellatutto”.
Mario, aiutato dalla capocantiere Toadette e dagli instancabili Toad lavoratori, dovrà quindi ricostruire il castello pezzo per pezzo per non scontentare la Principessa.
Per avviare i cantieri però, sarà necessaria una precisa somma di monete da raccogliere proprio all’interno dei livelli che compongono questa modalità, unendo così l’utile al dilettevole.
Ciascun livello ruota attorno a una determinata meccanica o a un determinato tipo di nemico, e ognuno di essi è accompagnato da una irriverente descrizione fatta da fantomatici autori che ne riassume le caratteristiche peculiari.
Molti livelli combinano le meccaniche classiche ad altre del tutto nuove realizzate appositamente per l’occasione.
Poter volare a bordo di una nuvola o galleggiare sulla lava su di un piede di Tartosso all’interno di un livello del buon vecchio Super Mario Bros. provoca stupore e allo stesso tempo nostalgia.
Possiamo quindi considerare Super Mario Maker 2 non solo il degno successore del game creator che ha fatto impazzire i fan dell’idraulico baffuto più famoso del mondo, ma anche un nuovo capitolo della saga di Mario a tutti gli effetti, che sicuramente non deluderà i possessori di Nintendo Switch.

Pro:

  • Editor incredibilmente dettagliato
  • Community online attiva e piena di idee interessanti
  • Tanti livelli pre-costruiti con cui divertirsi offline nella Modalità Storia

Contro:

  • Richiede la sottoscrizione a Nintendo Switch Online per condividere e scaricare livelli
  • Per creare un livello come si deve servono pratica e pazienza

Voto: 8,5

Commenti