Game Experience
LIVE

Overwatch, la mappa italiana Malavento sembra essere stata rimandata

La mappa doveva essere rilasciata per tutti il 17 agosto

Blizzard, sviluppatore di Overwatch, ha apparentemente ritardato i piani per rilasciare una nuova mappa di Overwatch ambientata in Italia.

Secondo un post, poi cancellato, che era stato pubblicato su Dexerto, il team di sviluppo statunitense avrebbe dovuto rilasciare “a sorpresa” una nuova mappa per la modalità Deathmatch, chiamata Malvento. Questa mappa sarebbe stata rilasciata sul server di prova il 22 luglio, per poi diventare giocabile per tutti il 17 agosto.

“La splendida mappa è ambientata in una montagna italiana con dintorni lussureggianti che si estendono a perdita d’occhio”, aveva affermato il sito web. “Al centro della nuova location c’è una base segreta di Talon attorno alla quale i giocatori combatteranno. Come campo di battaglia diurno, sarete immersi nel sole mentre Malevento si distingue come una delle mappe più vivaci di Overwatch fino ad oggi”, aggiunge, confermando che “la nuova area presenta un mix di corridoi stretti e aree esterne più aperte, portando ad una miscela di combattimenti ravvicinati, pur lasciando la porta aperta a personaggi come Widowmaker per eccellere da lontano.”

Blizzard non ha commentato pubblicamente il motivo per cui la mappa non è stata lanciata come previsto. Probabilmente, la motivazione risiede nelle recenti accuse da parte dello Stato della California, che ha accusato la compagnia di molestie e discriminazioni nei confronti delle dipendenti.

Nel caso ve lo foste perso, Blizzard ha confermato che Overwatch 2 è ancora pianificato per uscire anche su Nintendo Switch, ma che sviluppare lo sparatutto per la console Nintendo è “un po’ più impegnativo“, e il team potrebbe “fare alcuni compromessi“.

La notizia è arrivata tramite un AMA di Overwatch 2 su Reddit, in cui i membri chiave del team di sviluppo hanno risposto alle domande dei fan sull’attesissimo sequel. Il crossplay di Overwatch è finalmente una realtà, cinque anni dopo l’uscita del gioco. Sfortunatamente però, non c’è alcun sistema di cross-progression al momento.

Fonte: GamesRadar

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi