Game Experience
LIVE

Sony ha rinnovato di nuovo il marchio di PlayStation Home

PlayStation 5 ospiterà forse un rilancio del famoso hub sociale, magari in vista dell'arrivo di PSVR2?

Sony ha nuovamente rinnovato il trademark per la nota IP risalente al periodo di PS3, ossia PlayStation Home, l’hub sociale free-to-play con cui era possibile incontrare e interagire con persone provenienti da tutto il mondo e svolgere diversi giochi e attività insieme.

Questo nuovo rinnovo del marchio è stato registrato il 21 luglio 2021, cioè soltanto cinque giorni fa, come scoperto da un utente di Reddit che da tempo sta monitorando a dovere la situazione. Stando a questo aggiornamento del marchio da parte della compagnia giapponese, il trademark europeo è stato assicurato fino al 1° ottobre del 2028.

PlayStation Home viene così registrato come un prodotto facente parte di “beni e servizi” e catalogato come “gioco software per computer”.

PlayStation-Home

Nonostante non siano state rivelate informazioni ufficiali da parte di Sony sull’eventuale ritorno della proprietà intellettuale, quest’ultimo risulta in qualche modo probabile, soprattutto in periodo di restrizioni per via della pandemia da COVID-19 e in vista dell’arrivo del visore per la realtà virtuale PlayStation VR 2.

L’arrivo di un nuovo dispositivo per realtà virtuale sulla console next-gen PlayStation 5 potrebbe infatti spingere l’azienda a rilanciare il videogioco di interazioni sociali, anche al fine di organizzare eventualmente diversi eventi su larga scala, un po’ come visto in Fortnite.

L’esperimento è stato al tempo apprezzato da diversi giocatori, grazie alla possibilità di frequentare luoghi pubblici come piazze, centri commerciali e sale giochi per intrattenersi in chiacchiere e giochi con diversi altri utenti provenienti da diverse parti del mondo. Era infatti possibile conoscere persone nuove per parlare, esplorare il mondo di gioco ed effettuare attività come scacchi, biliardo, bowling e tanto altro.

PlayStation

All’interno di questa esperienza social era anche possibile avere il proprio appartamento personalizzabile, dove poter invitare i propri amici e chiacchierare in tutta tranquillità. Il progetto ricordava sicuramente altri giochi come ad esempio Second Life e Habbo, ma completamente Sony-centrico, grazie ai numerosi eventi organizzati in occasione del lancio di nuovi videogiochi esclusivi.

Purtroppo, i server di PlayStation Home sono stati chiusi il 31 marzo del 2015. Voi cosa ne pensate? Vorreste vedere un ritorno di questo hub sociale?

Fonte: comicbook.com

Articoli correlati

Simone Balboni

Simone Balboni

Sono soltanto un videogiocatore pieno di passione, ho in casa solo 14 console e 3 PC, ma nessuno di questi fa girare Quake Champions. Nel frattempo mi diletto su server competitivi alla ricerca di una buona Tripla Uccisione.

Condividi