Game Experience
LIVE

Nuove presunte immagini di una vecchia build di Starfield trapelate

Un paio d'immagini mostrano alcuni possibili scorci del gioco

Starfield potrebbe aver mostrato qualcosa in più di se, accidentalmente forse, con tre immagini di una presunta vecchia build trapelate in rete. Si suppone che risalgano a una build del 2018, dunque roba oramai molto vecchia, che potrebbero dunque anche non rappresentare più il gioco, e sicuramente non ne riflettono la forma attuale.

Starfield

Non si tratta nemmeno di screenshot convenzionali ma, piuttosto, di immagini di alcuni asset utilizzati, molto probabilmente, per la realizzazione di elementi di scenario, cosi come quelli che si sono potuti ammirare per esempio alla presentazione di Starfield dell’E3 2021. E anche in questo caso, come allora, pubblicati su Reddit al seguente indirizzo.

La fonte, dall’alto del suo anonimato, non è certamente affidabile e dunque v’invitiamo a prendere la notizia con la dovuta quantità di scetticismo. Le immagini, qual’ora fossero vere, appaiono come elementi di “costruzione”, immagini preparatorie per una versione più completa. Ripetiamo, dunque, che molto probabilmente si tratta di elementi troppo datati per rappresentare anche lontanemente ciò che il gioco è oggi.

Al limite potrebbero rivelarsi elementi utili a capire lo stile artistico che Bethesda ha deciso di seguire con Starfield, quantomeno per gli elementi scenici. Come già detto da alcuni portavoce dello studio, il gioco segue uno stile che definiscono “NasaPunk”, in quanto si basa su alcuni elementi realistici in termini scientifici e tecnologici, ma le reinterpreta in chiave sci-fi.

Possiamo quindi aspettarci un certo realismo nella realizzazione di elementi tecnologici e scientifici. Un esempio potrebbe essere la curiosa cupola al centro di una delle foto soprastanti. Il gioco rimane, ancora, grandemente avvolto nel mistero. Tuttavia il tempo corre e nessuno può rallentarlo: presto o tardi Bethesda dovrà finalmente mostrarci qualcosa di tangibile con cui sedare la nostra curiosità – qualcosa potrebbe pure trapelare contro la volontà dello studio. Insomma la voglia di vedere il gioco è tanta, ma tocca ancora aspettare.

Fonte: ResetEra

Articoli correlati

Giovanni Carrieri

Giovanni Carrieri

Amante dei videogiochi sin dalla più tenera età ho trascorso la fanciullezza sulle console per poi passare, crescendo, al PC, mia attuale piattaforma di riferimento. Amo in particolar modo i giochi di ruolo e gli adventure, specie se open world e con una componente narrativa ben scritta e sceneggiata. Non disdegno il gioco multiplayer, sempre che la compagnia sia buona.

Condividi