Game Experience
LIVE

Marvel chiese anche a Microsoft di sviluppare i suoi giochi, ma questa rifiutò

L'ex vicepresidente di Marvel Games ha rivelato che propose di sviluppare i loro giochi anche a Microsoft

Come si evince nel libro Ultimate History of Video Games volume 2, l’ex vicepresidente di Marvel Games ha rivelato che nel 2014 propose anche a Microsoft (e non solo a Sony) di lavorare sullo sviluppo dei loro giochi, ma il colosso statunitense rifiutò la proposta.

È una dichiarazione che ha sicuramente del clamoroso e che in pochi, forse, si aspettavano. Come sappiamo, infatti, i giochi sono stati poi affidati a Sony e ai suoi studi di sviluppo. Come è successo per Marvel’s Spider-Man che ha venduto più di 20 milioni di copie in tutto il mondo e rivelandosi una delle esclusive PlayStation di maggior successo.

Jay Ong di Marvel Games ha rilasciato delle dichiarazioni shock

L’ex vicepresidente era stato assunto per indagare sul perché l’azienda riuscisse ad avere un grandissimo successo con le trasposizioni cinematografiche dedicate ai supereroi Marvel, ma non riusciva ad avere gli stessi risultati nel settore dei videogiochi.

“Ciò di cui avevano bisogno era un partner che non avesse adottato una mentalità rinunciataria per i giochi su licenza, un’azienda con un occhio particolare per gli investimenti a lungo termine, con interessi che avrebbero beneficiato dalla costruzione di un franchise. Questo partner avrebbe dovuto possedere una gran quantità di talenti, un impegno circa la qualità e parecchie risorse. C’erano tre compagnie che corrispondevano a tale descrizione ma una di esse, Nintendo, sviluppava quasi esclusivamente giochi basati sulle sue proprietà intellettuali.”

Queste le dichiarazioni di Jay Ong, che poi ha continuato a parlare sulla questione rilasciando ulteriori informazioni al riguardo:

“Avendo avuto un passato nel campo dei first party per console, sono entrato in contatto con entrambe le altre due aziende, Xbox e PlayStation, dicendo loro ‘non abbiamo alcun grosso contratto al momento: cosa vi piacerebbe fare?’ Anche la strategia di Microsoft era però focalizzata sulle loro proprietà intellettuali, e così hanno rifiutato.”

Dunque nell’agosto del 2014 a Burbank mi sono seduto al tavolo con due dirigenti PlayStation della divisione third party, Adam Boyes e John Drake. Ho detto: ‘Abbiamo un sogno e crediamo sia possibile, che si possa battere Batman: Arkham e avere un grande gioco o magari una serie di giochi che possano contribuire alle vendite della vostra piattaforma.’ Boyes, Drake, Connie Booth e Scott Rohde si offrirono di realizzare un’esclusiva PlayStation tripla A dedicata a Spider-Man.”

marvel
Fonte: Multiplayer

Articoli correlati

Diana D'Estefano

Diana D'Estefano

Amante dei videogiochi fin dalla tenera età, ha una grande passione per tutto ciò che li riguarda. Sebbene preferisca giocare a giochi horror, thriller o di fantascienza, le piace principalmente ogni tipo di gioco. Quando non gioca, probabilmente ascolta musica metal o studia.

Condividi