NOTIZIE

Konami annuncia una collaborazione con Bloober Team, si tratta di Silent Hill?

Gli autori polacchi di The Medium e Observer al lavoro per un progetto Konami

Konami ha annunciato l’inizio di una collaborazione con lo studio Bloober Team, la software house polacca autrice del recente The Medium ma anche di Observer e Layers of Fear. “Le due società collaboreranno alla produzione d’inediti contenuti ad alta qualità grazie alla combinazione dei propri punti di forza e delle proprie caratteristiche”, recita l’annuncio.

Konami

Bloober Team si è fatto un nome, negli anni recenti, per aver realizzato alcuni titoli horror di grande impatto, specie considerando i mezzi a loro disposizione che non sono mai stati (almeno fino a oggi) quelli di un team dedito a produzioni d’alto profilo. Non è difficile dunque che tra i punti di forza che saranno messi in campo dallo studio nella collaborazione con Konami il genere horror sia incluso.

Non sono stati divulgati maggiori dettagli di questa partnership Konami/Bloober Team ma, ovviamente, il pensiero non può esimersi dal volare, anche solo per qualche istante, a Silent Hill. Titolo negli ultimi anni rimasto sempre al centro d’innumerevoli rumor e leak, fino a oggi purtroppo sfociati nel nulla. Come le insistenti voci, non ancora estinte, che vorrebbero Hideo Kojima impegnato sul franchise.

Konami ha promesso che rilascerà maggiori dettagli “sui contenuti della business alliance quanto tutti i dettagli troveranno conferma”. Una promessa gradita ma priva di tempistiche, quindi armatevi di pazienza perché potremmo dover aspettare molto prima di sapere qualcosa di più di questa interessante collaborazione. Considerando quanto Bloober Team è stata in grado di creare in passato, pur senza i mezzi più elevati, non può che apparire incoraggiante e promettente l’idea che lo studio polacco s’impegni in un nuovo progetto forte dei grandi mezzi che Konami può mettergli a disposizione.

The Medium

Cosa ne pensate di tutto questo? Un nuovo Silent Hill potrebbe questa profilarsi davvero all’orizzonte, o preferireste veder nascere qualcosa di nuovo e originale dall’unione delle forze di queste due realtà dell’industria videoludica?

FonteIGN