Game Experience
LIVE

Just Dance 2022 Recensione

Un altro anno è ormai trascorso ed è tempo per negozi reali e digitali di esporre il nuovo capitolo del rhythm game di Ubisoft pensato per chi voglia ballare in compagnia. E’ una tradizione ormai incastonata nelle teste di ogni giocatore: Just Dance è una presenza costante durante le feste, specie quelle di Natale, utile per scaldarsi prima dei festeggiamenti e dei trenini e per digerire i lauti pranzi dai parenti. Quindi partiamo prepotenti verso questa recensione di Just Dance 2022!

Disco senza limiti

In Just Dance 2022 ci sono anche le KDA!


Just Dance 2022 è, come ogni edizione in verità, perfettamente in linea con i titoli passati. Poche cose cambiano a parte la track list e le opzioni di accessibilità; semmai viene reso sempre più intuitivo e facile per chiunque voglia giocarlo, come si era evinto dall’annuncio di Ubisoft nell’evento Forward. Un esempio è l’avvio: una bella scritta centrale lampante. Basta schiacciare un pulsante del nostro controller per entrare in partita e quindi nella selezione brani. Subito a destra c’è l’opzione Kids per i più piccoli, con brani più semplici per i più piccini e qualche adulto smaliziato, e poi il Quick Play, con cui si inizia subito a ballare senza neanche sfiorare le opzioni del menù principali.
Torna anche la modalità Sweat, molto utile per chi cerca di rimettersi in forma, che dà una stima delle calorie bruciate ballando: Just Dance è un ottimo allenamento aerobico, fa sudare e divertire al contempo senza pensarci troppo. Inoltre, se volete concentrarvi soltanto su un particolare genere senza perdere tempo per la scelta dei pezzi, potete contare su delle ottime Playlist precostruite a tema: K-Pop e Anni ’80, elettronica… potete trovare di tutto, oppure dedicarvi a mettere insieme personalmente tutti i pezzi che sognate ballare fuori e dentro le discoteche.

Just Dance 2022 offre 40 brani inediti, più le variazioni dovute ai livelli di difficoltà che andranno sbloccati ballando e riballando più volte le canzoni. Purtroppo il prezzo del titolo non è proprio contenuto nonostante la vasta selezione ed il mese di prova gratuita dell’abbonamento Just Dance Unlimited. Difatti per avere a disposizione tutti i brani tra le centinaia degli anni passati ed oltre, dovrete pagare in addizione un abbonamento di 3,99 per un mese, 9,99 per tre mesi o di un annom a 24,99. Una scelta da fare solo se il titolo vi piace davvero e intendete sfruttarlo in maniera più che occasionale; nel caso ci dobbiate pensare un po’, a ricordarvelo comunque ci penserà la fastidiosa schermata di pubblicità al termine di ogni balletto.


Per quanto riguarda l’edizione base, i brani selezionati sono tutti più o meno recenti e accattivanti. Potrete trovare:


À la Folie (Julien Granel & Lena Situations)
Baianá (Bakermat)
Believer (Imagine Dragons)
Black Mamba (Aespa)
Boombayah (Blackpink)
Boss Witch (Skarlett Klaw, Doja Cat)
Break My Heart (Dua Lipa)
Build a B**** (Bella Poarch)
Buttons (The Pussycat Dolls)
Chacarron (El Chombo)
Chandelier (Sia)
China (Anuel AA, Daddy Yankee, Karol G ft. Ozuna, J Balvin)
Don’t Go Yet (Camila Cabello)
Flash Pose (Pabllo Vittar ft. Charli XCX)
Freed from Desire (Gala)
Funk (Meghan Trainor)
Girl Like Me (Black Eyed Peas & Shakira)
Good 4 U (Olivia Rodrigo)
Happier Than Ever (Billie Eilish)
Human (Sevdaliza)
I’m Outta Love (Anastacia)
Jerusalema (Master KG ft. Nomcebo Zikode)
Jopping (SuperM)
Judas (Lady Gaga)
Koi (Gen Hoshino)
Last Friday Night (T.G.I.F.)
Level Up (Ciara)
Levitating (Dua Lipa)
Love Story (Taylor’s Version) (Taylor Swift)
Mood (24kGoldn ft. Iann Dior)
Mr. Blue Sky (The Sunlight Shakers, Electric Light Orchestra)
Nails, Hair, Hips, Heels (Todrick Hall)
Pop/Stars (K/DA ft. Madison Beer
(G)I-dle & Jaira Burns)
Poster Girl (Zara Larsson)
Rock Your Body (Justin Timberlake)
Run the World (Girls) (Beyoncé), Save Your Tears (Remix) (The Weeknd & Ariana Grande), Smalltown Boy (Bronski Beat)
Stop Drop Roll (Ayo & Teo)
Sua cara (Major Lazer ft. Anitta & Pabllo Vittar)
Think About Things (Daði Freyr)
You Can Dance (Chilly Gonzales)
You Make Me Feel (Mighty Real) (Sylvester)

Oltre a tutte queste tracce, potrete partecipare anche alla modalità multiplayer online, che quest’anno si presenta come una serie di mini tornei composti da tre canzoni, i cui punteggi si vanno sommando per decidere il vincitore. La scena competitiva sembra abbastanza fiorente sotto questo punto di vista, con punteggi che fanno impallidire i più accaniti tra i nostri amici.

Poche novità ma buone in Just Dance 2022

Ballerini di Just Dance 2022


A livello di comparto tecnico non c’è molto da dire su Just Dance 2022, a parte che di anno in anno i balletti si fanno sempre più colorati e stilosi. Si può ballare essenzialmente quando ci pare, con la presenza di amici o meno, anche in uno sgabuzzino. Tutto è a disposizione, semplicemente a portata di controller Move, o del proprio telefono, oppure c’è sempre modo di lasciare qualsiasi orpello nel suo cassetto e far seguire i propri movimenti alla PS Camera, che risulta il metodo più naturale con cui giocare. L’unica differenza che questa edizione rispetto ai titoli del passato non offre un tracciamento total-body, ma tiene conto dei movimenti di una sola mano.
Il gioco su Nintendo Switch è ovviamente privilegiato sotto questo punto di vista, ma anche su console è perfettamente godibile tramite la già citata App Just Dance da scaricare sul proprio smartphone. Riguardo alle modalità di gioco nulla è stato cambiato: meglio il giocatore è in grado di imitare i ballerini su schermo, maggiore sarà il punteggio guadagnato al termine della canzone, che va ad aumentare i crediti usati per sbloccare skin, temi e varianti dei brani. Una bella menzione per la maggior cura dei video presentati a schermo: le sagome dei ballerini mostrano molti dettagli in più, anche negli sfondi, ed una qualità complessiva migliore. Ubisoft ha anche introdotto veri e propri video musicali 3D per alcune particolari canzoni: la qualità di questi è significativamente alta, con ambienti che vanno dall’onirico al surreale. L’unico problema di questi casi è che imitare i movimenti del personaggio a schermo è leggermente più complesso rispetto al solito. Ovviamente Just Dance 2022 si presenta del tutto tradotto in italiano e la sua rigiocabilità è praticamente infinita grazie alle modalità che vi abbiamo descritto. Avrete quindi tutto il tempo per prepararvi prima che arrivino le temibili vacanze di Natale!

Versione testata: PS4
Piattaforme Disponibili: Nintendo Switch, PlayStation 4, Xbox One, PlayStation 5, Xbox Series X/S, Google Stadia

Articoli correlati

Erika Berselli

Erika Berselli

Giocatrice di ruolo e videogiocatorice vorace. Le piace sparire dal vivo quanto fare il ladro o muoversi nello stealth. Amante degli horror (nonostante poi non ci dorma per sua stessa ammissione) e dei gdr.

Condividi