Game Experience
LIVE

Il futuro di Mass Effect e Dragon Age, tra sviluppo e COVID

Come procedono i lavori? E quanto ha impattato la pandemia sullo sviluppo?

In molti attendono con ansia novità sul futuro di due tra i franchise più popolari di BioWare: Mass Effect e Dragon Age. Purtroppo non abbiamo nuovi dettagli da condividere con voi sui giochi, ma abbiamo notizie circa lo stato di entrambi i progetti.

Mass Effect

Gary McKay, general manager di BioWare, nell’ultimo post sul blog ufficiale dello studio ha fornito aggiornamenti sullo stato dei lavori sugli attesissimi sequel delle saghe summenzionate, con un accenno anche all’impatto che la pandemia sta avendo sullo sviluppo.

“Naturalmente restiamo al lavoro sulle prossime iterazioni di Dragon Age e Mass Effect. Sto ammirando un lavoro incredibile da parte di entrambi i team”, ha detto McKay, invitandoli poi a guardare con attenzione al poster di Mass Effect rilasciato in occasione dell’N7 Day 2021.

L’immagine ritrae una nave posteggiata nei pressi di un enorme cratere, quattro sagome si allontanano dal veicolo diretti verso il cuore dell’impatto (c’è una sagoma più vicina al cratere, ma è difficile capire se si tratti di qualcuno o di qualcosa). Un dettaglio che i fan di Mass Effect non hanno tardato a notare è come la forma del cratere ricordi il profilo di un Geth, una razza di senziente intelligenza artificiale presenti nella trilogia originale. C’è chi pensa il numero di individui (4) vicini all’velivolo indichino il numero di personaggi che comporrà il party nel prossimo gioco.

Riguardo Dragon Age 4, invece, McKay ha detto che “abbiamo un gruppo di veterani dello sviluppo molto talentuosi al lavoro sulla prossima iterazione del franchise. Siamo concentrati sul realizzare un’esperienza per giocatore singolo fondata su decisioni che contano”.

Senza dubbio che si parli di giocatore singolo (idem speriamo per Mass Effect, ndr) fa tirare un sospiro di sollievo a molti fan di BioWare, una software house più che esperta nella realizzazione di fantastici titoli single player – meno fortunato invece lo sviluppo dei titoli multiplayer, basti pensare ad Anthem e al flop che fu a suo tempo.

McKay ha da poco guadagnato la poltrona di general manager in BioWare, e il suo primo proposito professionale è riportare la reputazione dello studio ai fasti di una volta. Mass Effect Legendary Edition conobbe lo scorso anno un gran successo e McKay ha dichiarato di desiderare che ogni gioco lanciato in futuro si pona come obbiettivo di essere all’altezza di tale qualità.

Purtroppo l’attesa per il lancio di questi due titoli non conosce ancora date precise, e probabilmente dovremo pazientare molto a lungo. La pandemia ha giocato il suo ruolo, come oramai fa in pressoché ogni aspetto della vita di ciascuno di noi. BioWare, come molte aziende, ha dovuto adattarsi a nuovi modelli di lavoro, adottando una soluzione ibrida, che include dipendenti in loco ad altri da remoto, al fine di “massimizzare la collaborazione e la comunicazione tra le persone”. Lo studio sta per avviare una campagna d’assunzione in tutto il Nord America, e non pretenderà il trasferimento presso le sedi di Austin o Edmonton.

Dragon Age Inquisition

Il prossimo Mass Effect è stato annunciato ufficialmente ai The Game Awards 2020, quando il titolo entrò nelle fasi iniziali di sviluppo, mentre di Dragon Age 4 si vocifera fin dal 2018, ma anche in questo caso la presentazione avvenne ai The Game Awards 2020.

Fonte: IGN

Articoli correlati

Giovanni Carrieri

Giovanni Carrieri

Amante dei videogiochi sin dalla più tenera età ho trascorso la fanciullezza sulle console per poi passare, crescendo, al PC, mia attuale piattaforma di riferimento. Amo in particolar modo i giochi di ruolo e gli adventure, specie se open world e con una componente narrativa ben scritta e sceneggiata. Non disdegno il gioco multiplayer, sempre che la compagnia sia buona.

Condividi