Game Experience
LIVE

Halo Infinite e COD Warzone esasperano i giocatori Xbox

Al centro delle accuse troviamo il Cross-Play con i giocatori PC.

Il noto portale online The Verge ha segnalato come in questi giorni i giocatori Xbox stiano diventando sempre più frustrati per essere letteralmente costretti a giocare contro i giocatori PC in particolar modo su Halo Infinite e Call of Duty: Warzone. Difatti non è certamente un mistero come la funzione di crossplay possa essere una feature molto apprezzata di base dal pubblico, ma che poi in un secondo momento può diventare incredibilmente fastidiosa per gli utenti console, questo per tutta una serie di motivi più o meno importanti.

E tra queste non possiamo che segnalare la maggior presenza di cheater su Personal Computer. Difatti giochi come Call of Duty: Warzone ed Halo Infinite costringono i giocatori Xbox a giocare con quelli PC in una varietà di playlist. E questo è ovviamente un elemento che sta indispettendo non pochi utenti sulle console da gaming di Microsoft, chiedendo al colosso americano di poter inserire la possibilità di attivare o disattivare tale feature a piacimento.

“Il crossplay forzato è una truffa di Microsoft”, si legge in un post nei forum Halo Waypoint di Microsoft. “Il crossplay forzato è un errore”, afferma un altro Redditor. Queste critiche sono ovviamente sorte perché due titoli di successo quali Halo Infinite e Call of Duty: Warzone stanno mostrando il fianco, ed anche in modo piuttosto consistente, alla piaga rappresentata dai cheater, cosa questa dovuta ovviamente anche alla loro natura di titoli free-to-play cosa che consente agli hacker di creare facilmente un nuovo account dopo un ban ricevuto.

Sebbene sia disponibile un’opzione per disabilitare il crossplay in Warzone, se si prova a caricare in una playlist su Xbox vi verrà chiesto di riattivarlo. Mentre su PlayStation è possibile semplicemente ignorare il prompt e continuare a divertirsi con la playlist interessata con il crossplay ancora disabilitato.

I giocatori di Warzone su Xbox si lamentano di questo crossplay forzato da più di un anno, con vari post sul forum e video di YouTube che evidenziano quanto sia irritante essere costretti ad utilizzare il crossplay. E lo stesso avviane anche con il comparto multiplayer di Halo Infinite, con la richiesta di rimuovere il crossplay forzato che ogni giorno che passa sta assumendo sempre più forza.

Riguardo Battlefield 2042 invece, il team di sviluppo DICE si è affrettato post lancio ad aggiungere l’opzione per disabilitare il crossplay per i giocatori Xbox, cosa che ricordiamo essere avvenuta anche con Sea of ​​Thieves di Microsoft, con RARE che ha aggiunto qualche tempo fa un’opzione per disabilitare il crossplay forzato.

The Verge ha infine contattato sia Microsoft che Activision per commentare la situazione del crossplay forzato e nessuna delle due società ha voluto rilasciare una dichiarazione alla redazione. Vedremo quindi nelle prossime settimane l’evolversi della faccenda.

Fonte: The Verge

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi