Game Experience
LIVE

Obsidian assume Ryan Warden, ex Riot Games e Bioware, nel team Avowed

Un nuovo talento si unisce alla squadra

Il team di Obsidian dietro l’atteso action-rpg in prima persona Avowed, uno dei titoli di punta tra i lanci di Xbox Game Studios del prossimo futuro, si è appena arricchito di un nuovo talento. Un neo-assunto con quasi vent’anni di esperienza nel settore, ex producer per BioWare e più di recente senior producer per Riot Games, Ryan Warden.

Il profilo LinkedIn di Ryan Warden recita: “17 anni nel settore dei giochi AAA sviluppando per Xbox One, PlayStation 4, Xbox 360, PlayStation 3 e PC. Voglio aiutare a fare qualcosa di grande”.

Il talento di mister Warden si presterà a Obsidian nel ruolo di production director di Avowed. Nel suo passato nell’industria Ryan Warden ha lavorato a titoli di noto successo come Legends of Runeterra e League of Legends, nei suoi anni di servizio presso Riot Games.

Nei suoi undici anni in BioWare ha invece lavorato, in veste di software engineer, su giochi come Mass Effect e Jade Empire. In seguito, sempre durante i lavori a Mass Effect, è passato al ruolo di assistant producer. Associate producer invece con Mass Effect 2 e Mass Effect 3, per finire poi con l’ultimo ruolo coperto nello studio, quello di producer, sui progetti di Mass Effect 1 (PS3), Mass Effect Trilogy Compilation e Dragon Age: Inquisition.

Avowed
Avowed

Certo non mancano i titoli di spessore nel suo curriculum vitae, quindi ci auguriamo riesca a fare bene con Obsidian e Avowed (e altri giochi dopo di quello) come ha fatto bene con altri titoli che hanno segnato la sua carriera. Attualmente Obsidian ha due lavori in cantiere, entrambi per Xbox Game Studios, scuderia di cui ora la software house fa parte. Il citato Avowed e The Outer Worlds 2; due titoli che si vocifera potrebbero essere interamente mossi da Unreal Engine 5. Cosa ne pensate? Ditecelo nello spazio dedicato ai commenti.

Fonte: Twitter

Articoli correlati

Giovanni Carrieri

Giovanni Carrieri

Amante dei videogiochi sin dalla più tenera età ho trascorso la fanciullezza sulle console per poi passare, crescendo, al PC, mia attuale piattaforma di riferimento. Amo in particolar modo i giochi di ruolo e gli adventure, specie se open world e con una componente narrativa ben scritta e sceneggiata. Non disdegno il gioco multiplayer, sempre che la compagnia sia buona.

Condividi