Game Experience
LIVE

God of War Ragnarok, Tom Henderson potrebbe aver svelato la longevità del gioco

Il gioco potrebbe offrire ai fan una longevità piuttosto importante.

In attesa che God of War Ragnarok approdi sul mercato di tutto il mondo, il 9 Novembre 2022 in esclusiva su PlayStation 4 e PlayStation 5, in questo articolo vi riportiamo un nuovo articolo realizzato da Tom Henderson, che potrebbe aver già svelato la longevità che contraddistinguerà il nuovo capitolo della serie.

God of War Ragnarok potrebbe offrire ai fan una longevità decisamente importante

Quindi stando a quanto affermato dal celeberrimo insider, Ragnarok permetterà ai fan di potersi gustare un’avventura di ben 40 ore, con la storia principale che dovrebbe durare circa 20 ore. Il report publicato su Insider Gaming svela inoltre come il gioco dovrebbe poter contare su circa 3 ore e mezza di sequenze d’intermezzo, con le restanti 16 ore e mezza invece dedicate interamente al gameplay vero e proprio.

Invece le altre 20 ore che contraddistinguono la longevità di God of War Ragnarok serviranno per completare tutte le missioni secondarie aggiuntive, con circa 19 ore dedicate al gameplay ed un’altra ora di filmati. È però bene segnalare come questi numeri siano soltanto delle stime, ragion per cui varieranno notevolmente a seconda dello stile di gioco di ogni utente.

Detto questo, qualora queste informazioni dovessero essere veritiere, significherebbe che la longevità di Ragnarok sarebbe all’incirca la stessa di God of War (2018) per quanto riguarda la storia principale, il tutto però arricchita da circa 8-9 ore in più per quanto riguarda le missioni secondarie.

Proprio in tal senso, dando un’occhiata al noto portale online How Long To Beat, che tiene traccia del tempo impiegato dagli utenti per completare i giochi, il tempo medio di completamento della storia principale e delle missioni secondarie di God of War 2018 è di circa 32 ore.

God of War Ragnarok

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi