Game Experience
LIVE

Everywhere punta a diventare un ‘Ready Player One’ nella vita reale

Emergono nuove informazioni sul titolo che punta a divetare un'esperienza alla "Ready Player One"

Come avrete sentito, l’ex capo di Rockstar North Leslie Benzies sta lavorando su un nuovo gioco open world incredibilmente ambizioso chiamato Everywhere negli ultimi cinque anni circa, e in questi giorni stanno finalmente emergendo i primi dettagli concreti in moda da farci un’idea su cosa aspettarci. Nel 2020 Benzies ha raccolto un incredibile cifra di 32 milioni di sterline (quasi 38 milioni di euro) per finanziare il suo rivale di Grand Theft Auto. Benzies, che ha contribuito a creare la serie GTA ai tempi, si è separato da Rockstar nel 2016.

Il progetto è stato abbastanza tranquillo da allora, ma un nuovo documento per gli investitori di Galaxy Interactive scoperto dall’analista Roberto Serrano (via VGC) include nuove informazioni sul gioco in sviluppo. Everywhere non è menzionato per nome, ma lo studio di Benzie, Build A Rocket Boy, è elencato come una delle società in cui Galaxy Interactive ha investito. La presentazione accenna brevemente a ciò su cui Build A Rocket Boy sta lavorando – e sembra enormemente ambizioso come non mai.

Il documento descrive Everywhere come un “Ready Player One della vita reale”, un riferimento al libro e al film in cui i personaggi possono saltare in un mondo digitale e fare praticamente tutto. Ready Player One è stato anche citato come ispirazione per il Metaverso del CEO di Meta, Mark Zuckerberg.

I nuovi dettagli di Everywhere

Il rapporto continua a chiamarlo “un gioco AAA open world con un’esperienza multiplayer che incorpora una narrazione epica a più capitoli, contenuti generati dagli utenti attraverso una ‘sandbox virtuale’ dove i giocatori possono creare i propri mondi, e profonde integrazioni sociali e di streaming“.

Questa è di gran lunga la maggior parte delle informazioni che abbiamo ricevuto sul gioco negli ultimi cinque anni, e ci conferma che le ambizioni di Benzies non sono diminuite di una virgola.

In un’intervista con Venturebeat qualche anno fa, Benzies disse che Everywhere sarebbe stato diverso da qualsiasi cosa su cui avesse mai lavorato prima. “Everywhere ha un sacco di meccaniche di gioco tradizionali, ma stiamo cercando qualcosa di più che trae ispirazione da, beh, ovunque”, aveva spiegato lo sviluppatore.

“I giocatori stanno diventando più intelligenti e richiedono di più dai loro giochi, e noi vogliamo che i giocatori abbiano la vera libertà di vivere nei nostri mondi nei modi che vogliono. Stiamo puntando a offrire un’enorme varietà di modalità e stili di gioco che non solo raccontano le nostre storie, ma permettono anche ai giocatori di vivere nelle identità e nelle avventure che più desiderano esplorare.”

Benzies

Secondo quanto riferito, quantomeno inizialmente, Everywhere è stato sviluppato nel motore Lumberyard di Amazon. Il gioco potrebbe essere avvolto da un po’ meno mistero di prima, ma rimane comunque un enigma.

Everywhere

Come accennato in precedenza, Benzies, che era una delle figure più influenti dietro la serie GTA, ha lasciato Rockstar in circostanze difficili nel 2016 e ha fondato Build a Rocket Boy (dal nome di un album di Elbow) nel 2017. Il produttore ha fatto causa a Take-Two Interactive per 150 milioni di dollari in royalties non pagate, sostenendo che l’azienda ha cercato di costringerlo a dimmettersi dopo aver preso un anno sabbatico. La richiesta è stata infine risolta nel 2018.

Build a Rocket Boy ha confermato alla fine del 2020 che Everywhere, che in precedenza aveva utilizzato il motore di gioco Lumberyard di Amazon, sarebbe passato a Unreal Engine.

“Siamo enormemente entusiasti di sfruttare questa tecnologia potente per creare nuovi mondi sorprendenti, e stiamo attivamente assumendo in tutte le discipline a Edimburgo e Budapest”, ha detto una dichiarazione al momento.

Fonte: Twitter

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi