NOTIZIE

Elden Ring: lo sviluppo del gioco è stato piuttosto lento, parola di George R.R. Martin

Il celebre scrittore torna a parlare dello sviluppo del gioco.

Come ricorderete senza alcun dubbio, lo scorso venerdì Bandai Namco e FromSoftware hanno finalmente rotto i tanti, troppi mesi di silenzio e di assordante assenza, pubblicando il primo trailer gameplay di Elden Ring ed annunciando anche la data di uscita del gioco che ricordiamo essere stata fissata al 21 gennaio 2022 su PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X ed Xbox Series S e PC.

Questo nuovo gioco dell’ormai a dir poco celebre ed apprezzato team di sviluppo del Paese del Sol Levante vede la collaborazione, piuttosto importante ed imponente, di George R.R. Martin, celebre scrittore a cui dobbiamo l’iconica saga di libri de Le Cronache del Giaccio e del Fuoco da cui è tratta la serie TV dall’incredibile successo de Il Trono di Spade.

Ebbene il paffuto scrittore ha deciso di parlare del progetto proprio in queste ore, affermando che Elden Ring è stato un progetto soggetto da uno sviluppo piuttosto lento.
Eccovi qui sotto le interessanti dichiarazioni di di George R.R. Martin:

“Ho creato per FromSoftware uno scenario piuttosto dettagliato, da cui sono partiti per la realizzazione del gioco. Sono passati diversi anni dall’ultima volta che li ho incontrati, venivano periodicamente a farmi vedere alcuni dei mostri che avevano disegnato. Infine sì, posso ammettere che lo sviluppo di Elden Ring è stato molto lento.”

Vi ricordiamo inoltre come in Elden Ring tornerà la personalizzazione dei personaggi, con varie classi ed oltre 100 tecniche differenti, con la possibilità di equipaggiare gli Spiriti così da potenziare la difesa, l’attacco ecc, ed infine persino potenziarli. Inoltre sarà possibile giocare in co-op con gli amici, fino a quattro giocatori ed i boss potranno essere affrontanti in gran libertà, senza rispettare un ordine specifico. Riguardo al mondo di gioco inoltre George R.R. Martin ha avuto un ruolo di primo piano, con le terre “The Lands Between” che sono quasi totalmente sue figlie.