Game Experience
LIVE

Doom Guy Vs. Master Chief: chi vincerebbe in un ipotetico combattimento?

Chi vincerebbe in questo ipotetico scontro tra titani?

Circa un anno fa Microsoft ha acquisito ufficialmente Bethesda Studios, mettendo le mani su tutte le IP in loro possesso, incluso ovviamente anche DOOM. In seguito a questo evento in molti hanno iniziato ad immaginare un ipotetico scontro tra le due mascotte delle compagnie appena citate: Master Chief di Halo ed il DOOM Guy di DOOM.

In questo articolo (grazie a Gamerant) abbiamo quindi deciso di immaginare uno scontro tra loro due, in una battaglia che seppur soltanto immaginaria appare semplicemente come titanica ed imponente.

7. Il backup: Master Chief ed il Blue Team

Master Chief è ritenuto da molti come un eroe solitario, capace di combattere da solo le minacce che rendono incerto il futuro della Terra, ma che in realtà può contare anche sui una squadra fidata di compagni. Master Chief ha infatti guidato il Blue Team alla vittoria nella Guerra dell’Alleanza tra Umani e può fare affidamento su di loro in questa lotta contro il DOOM Guy.

Come il buon Chief, questo team è composto da soldati spartani. Nella serie di videogiochi, la squadra è composta da soldati Spartan-II, temprati dalla battaglia e dotati dello stesso equipaggiamento del loro leader. Il loro rapporto con Master Chief può aiutarli a eseguire complesse manovre di squadra senza troppe difficoltà.

6. Il backup: DOOM Guy e le sentinelle notturne

Forse il “supporto” più iconico che possiamo associare al DOOM Guy sono i Night Sentinels. Questi sono i guardiani dei leggendari Wraith, gli esseri interdimensionali di Argent D’Nur. Mentre le Sentinelle adorano i Wraith, ricevono l’Energia della Sentinella che li rende potenti alleati contro le forze dell’Inferno. Doom Guy è diventato lui stesso una Sentinella della Notte durante il tempo che ha trascorso con loro, ed è l’unico essere umano ad essersi unito ai loro ranghi.

Le Sentinelle della Notte non hanno accompagnato il buon DOOM Guy nella maggior parte del suo viaggio all’Inferno. In questa lotta con Master Chief, tuttavia, potrebbero essere in grado di fornire un prezioso supporto. Sono dotati di scudi, lance e lame energizzati. Le sentinelle notturne possono anche combattere a lungo raggio con la loro balista speciale. Sfortunatamente, poiché sono addestrati principalmente come protettori invece che come combattenti, le Sentinelle della Notte potrebbero non essere di grande aiuto contro i più abili Spartan del Blue Team.

5. Le abilità: Master Chief è fatto per la battaglia

Da Halo: Combat Evolved a Halo: Guardians, Master Chief rimane negli sforzi per proteggere la Terra dalle minacce intergalattiche. L’iconico Chief ha affrontato molti avversari nemiche attraverso le molteplici specie del Covenant e ha persino combattuto i Precursori nella prima trilogia di Halo. Come prodotto del programma Spartan, Master Chief può combattere per ore – o addirittura giorni – senza sentirsi esausto. Il suo fisico potenziato gli permette di compiere imprese sovrumane e sopravvivere con estrema efficacia ai suoi nemici. La sua fisiologia, combinata con le sue conoscenze militari e armi avanzate, ha fatto sì che Master Chief potesse sopravvivere attraverso tutto il franchise di Halo.

A parte il suo fisico sovrumano, Master Chief indossa l’iconica armatura d’assalto Mjolnir, che viene aggiornata durante la serie di Halo. Questa armatura funziona in tandem con le numerose armi di Master Chief. Poiché la Terra ha dedicato gran parte della sua tecnologia militare alla difesa del pianeta, il buon Chief e gli Spartan sono dotati di varie armi hi-tech. Questi vanno dai fucili d’assalto basati sulle forze terrestri, fino alle esotiche armi a particelle Covenant e alla spada energetica firmata Halo. La Terra ha creato Master Chief per combattere e gli ha fornito un potentissimo arsenale.

4. Le abilità: Battle Created Doom Guy

Contrariamente a Master Chief, il DOOM Guy non si è allenato per affrontare i demoni all’Inferno. Poiché la sua storia passata cambia tra i vari giochi, i giocatori non sanno molte cose sul passato del personaggio. La serie Doom ha spiegato che il buon Guy ha avuto accesso ad un addestramento militare, poiché è un ingegnere per i marines. Ha combattuto i demoni su Deimos e Phobos (come nelle lune di Marte) prima di finire catapultato nell’eterna lotta all’inferno. Si è ritrovato ad affrontare un’ampia varietà di demoni durante la serie Doom, insieme ad altre raccapriccianti minacce. Si può dire che DOOM Guy non si sarebbe mai aspettato di incontrare una tale carneficina nonostante il suo background militare. Eppure l’amato Guy ha prevalso con tutte le armi che è riusciuto a trovare durante il suo viaggio.

La mancanza di addestramento dell’iconico Guy contro i demoni rende le sue imprese ancora più impressionanti. La sua caratteristica armatura da Praetor gli dà la capacità di resistere alla maggior parte degli attacchi a base demoniaci. Tuttavia, è la sua padronanza delle sue armi uniche (dal fucile standard ad una motosega) che lo ha aiutato a prendere a calci nel sedere una serie interminabile di demoni. Inoltre il DOOM Guy ha ricevuto dei potenziamenti solo durante il suo viaggio nelle regioni dell’inferno, non prima. Quando le Sentinelle della Notte catturarono l’iconico Guy, questo si dimostrò capace di combattere le minacce interdimensionali affrontandole frontalmente. Inoltre, le benedizioni del Serafino sul Guy gli hanno conferito una velocità e una forza sovrumana che si sono rivelate devastanti per l’orda demoniaca.

3. The Big Bad: Master Chief contro le minacce della Terra

Master Chief non ha affrontato nessun mostro “gigante” da solo. Ha combattuto varie potenti entità durante i vari capitoli di Halo. Questi includono un antico precursore AI (Warden Eternal), un leggendario guerriero mutato (Ur-Didact) e un acclamato capo militare (Tartarus), tra gli altri. Questi nemici non sono minacce “universali”, ma il loro presentare un intelletto militare avanzato e grandi motivazioni, ben raccontate dalla trama scritta dagli sviluppatori, li rende dei cattivi interessanti.

Nei giochi, Master Chief combatte questi boss usando la sua abilità strategica. Deve orientarsi attraverso più livelli e usare armi sparse sul campo di battaglia per prendere il sopravvento. In Halo, i “boss” sono formidabili, non a causa delle loro barre della salute di dimensioni enormi. Infatti questi temibili nemici costringono i giocatori (e quindi Master Chief) ad utilizzare l’ambiente circostante così da cambiare le sorti della battaglia a loro favore. Come un maestro tattico, Master Chief si assicura la vittoria non solo con la forza, ma anche con la strategia.

2. The Big Bad: Doom Guy e l’icona del peccato

Nel frattempo, il DOOM Guy è diventato iconico per uccidere orde di demoni, cosa questa che resta coerente in tutti i classici giochi di DOOM fino al recente DOOM Eternal. Forse il più iconico dei cattivi di DOOM Guy è l’Icon of Sin, che funge da boss finale di tutte le versioni di Doom (tranne il primo gioco). L’icona del peccato è una minaccia interdimensionale che appare solo per annunciare la distruzione della Terra. Se non lo si ferma in tempo, questo nemico farà sì che l’inferno assorba la Terra – e presto l’Universo – al suo interno.

Il fatto che il DOOM Guy sia riuscito a sconfiggere l’icona del peccato è un’impresa incredibile. Anche se i fan affermano che il personaggio ci è riuscito solo grazie ai potenziamenti di Seraphim. La mancanza di una “battaglia di mostri giganti” in Halo rende difficile “scalare il potere” di Master Chief in questo modo, ma la sconfitta dell’icona del peccato da parte di Doom Guy gli dà un enorme vantaggio rispetto al buon Chief.

  • Il Vincitore: Il DOOM Guy annienta Master Chief
  • Nonostante l’addestramento avanzato di Master Chief, DOOM Guy può facilmente sopraffarlo in virtù della resilienza dell’eroe della serie Doom. L’iconico Guy ha infatti affrontato minacce interdimensionali ottenendo un assortimento di armi pazze oltre ad alcuni potenziamenti “divini”, ma le ha affrontate senza addestramento. L’inferno continuava a lanciare demoni dopo demoni senza sosta, ed il DOOM Guy ha sempre trovato il modo di decimarli. Nel frattempo, la Terra ha creato Master Chief specificamente per essere un super soldato, il che significa che è stato gettato in battaglia già equipaggiato con un fisico avanzato e con una tuta potente.

    Master Chief potrebbe sopravvivere al DOOM Guy in battaglia, ma quest’ultimo potrebbe porre fine al combattimento rapidamente. I giocatori non possono infatti ignorare l’abilità militare e strategica di Master Chief, oltre alla familiarità dell’eroe di Halo con le armi aliene che potrebbe aiutarlo ad utilizzare le armi del Guy contro di lui. Tuttavia, lo stesso si potrebbe dire del DOOM Guy e della sua spiccata capacità di adattamento. L’abilità dell’eroe targato Bethesda nell’adattarsi all’ambiente circostante può aiutarlo a combattere in modo imprevedibile, qualcosa che Master Chief potrebbe non essere in grado di contrastare facilmente, rendendolo sostanzialmente spacciato.

    Doom Guy Vs. Master Chief
    Fonte: GameRant

    Articoli correlati

    Alberto Rossi

    Alberto Rossi

    Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

    Condividi