Game Experience
LIVE

Call of Duty: Vanguard, scoperta una skin che rende i giocatori invisibili

Si tratta di una nuova skin di Costanze.

Il 5 novembre 2021 Activision ha rilasciato sul mercato di tutto il mondo Call of Duty: Vanguard, nuovo gioco ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale disponibile su console, sia di attuale che vecchia generazione, che su PC.

In queste ore però il publisher americano ha inserito nel titolo una nuova skin dedicata all’operatrice Costanze che, malauguratamente, rende i giocatori invisibili. Sledgehammer Games ha confermato di essere a conoscenza di questa problematica, ma non ha fornito delle indicazioni temporali riguardo la correzione di questo glitch.

Entrando nello specifico della questione, l’operatrice Constanze ha ricevuto una nuova skin nel Battle Pass della Stagione 1, arricchita addirittura del potere segreto dell’invisibilità, suo malgrado ovviamente. La cosa più preoccupante di questo glitch dell’invisibilità è che è presumibilmente è disponibile per tutti i giocatori di Call of Duty: Vanguard che possiedono la skin, non richiedendo particolari azioni per essere attivate.

Il livello 50 del Vanguard Battle Pass sblocca la skin “Urbane” di Constanze e l’utente Twitter Indivant ha pubblicato un cinguettio dove la mostra fare uso del potere dell’invisibilità. Questo video è stato registrato in una partita di Hardpoint su Tuscan, dove l’utente di cui sopra stava correndo verso l’Hardpoint quando ha notato che uno degli avatar dei suoi compagni di squadra si comportava in modo irregolare.

Muovendosi in un certo modo infatti è possibile far sparire la skin, così da far diventare Costanze praticamente invisibile. A questo punto speriamo che Activision e Sledgehammer Games possano riuscire a risolvere il prima possibile questo problema, che certamente potrà risultare invalidante visto che potenzialmente è alla portata di un grandissimo numero di giocatori.

Fonte: Charlieintel

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi