Game Experience
LIVE

Biomutant: The Experiment 101 torna a fasi sentire con nuove informazioni sul gioco

The Experiment 101 torna a farsi sentire e parla su diversi aspetti di Biomutant, l’originale action ruolistico a vocazione free roaming sviluppato sotto l’etichetta di THQ Nordic e destinato ad arrivare su PC e console a fine maggio.

Le nuove informazioni sul GDR fantasy di THQ Nordic arrivano da Stefan Ljungqvist: il massimo rappresentante di Experiment 101 è intervenuto sulle pagine di IGN.com per illustrare i contenuti open world di Biomutant.

L’esponente della sussidiaria di THQ ha fissato i punti salienti del lavoro svolto dal suo affiatato team composto da 20 sviluppatori e confermato la presenza di una mappa dalle dimensioni approssimative di otto chilometri quadrati, uno scenario dalla grandezza rapportabile a quella della città di Grand Theft Auto 4.

Sempre in base a quanto affermato da Ljungqvist, la mappa di Biomutant sarà densa di contenuti e di attività da completare, con numerosi avamposti da conquistare e aree segrete da esplorare completando incarichi affidati dai PNG. Non è un caso se il team di Experiment 101 ha voluto stratificare ulteriormente l’esperienza free roaming legandola alle sfide della campagna principale e alla narrazione tramite l’Aura, un sistema di Karma reattivo che modificherà dinamicamente l’avventura in base all’allineamento morale delle azioni compiute e in base i rapporti tra l’eroe e i personaggi secondari.

Biomutant

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le notizie riguardanti le console e i vostri giochi preferiti, Game-Experience è qui per voi!

Fonte: THQ Nordic

Articoli correlati

Alex Ulino

Alex Ulino

Classe ‘94. Ancora vive la rivalità SEGA-Nintendo con molta euforia. Rimpiange i tempi del MegaDrive e del Dreamcast. I ricordi migliori sono legati a Sonic Adventure e Phantasy Star Online. Vive con la pazienza di Ryo, la velocità di Sonic. Sogna ancora un ritorno di SEGA nel mondo delle console: un Dreamcast 2.0 è quello che ci vuole in un mercato troppo piatto.

Condividi