Game Experience
LIVE

Warzone, il nuovo anti-cheat è già attivo, secondo un hacker che ha ricevuto un ban hardware

Sebbene Raven abbia chiarito che il nuovo anti-cheat di Warzone uscirà entro la fine dell'anno, secondo un hacker che ha ricevuto un ban hardware è già attivo.

L’anti-cheat di Warzone è uno degli aspetti più importanti del gioco e la community sta diventando piuttosto impaziente per l’arrivo di un nuovo sistema in grado di contrastare in modo efficace i cheater. Rilasciato nel 2020, Warzone è cresciuto in modo significativo nel corso dei mesi, consolidando il suo posto come uno degli sparatutto multiplayer più popolari in circolazione. Activision ha intrapreso un approccio unico con i titoli e ha unito anche il suo ultimo titolo, Call of Duty Black Ops: Cold War con Warzone. Anche il titolo in arrivo, Call of Duty: Vanguard, sarà integrato con la componente battle royale.

Di recente, Activision ha rilasciato l’aggiornamento della Stagione 5, che ha apportato alcune modifiche significative ai due titoli. Dal rilascio di nuove armi ai perk e molto altro. Tuttavia, con grande delusione dei fan, la funzione anti-cheat non è stata rilasciata con l’aggiornamento della nuova stagione. In seguito infatti, è stato rivelato che l’anti-cheat arriverà insieme alla nuova mappa, il cui rilascio è previsto entro la fine dell’anno.

Adesso però, secondo un hacker che ha ricevuto un ban hardware, il nuovo anti-cheat di Warzone sarebbe già attivo. Sebbene Raven Software abbia chiarito che l’anti-cheat uscirà entro la fine dell’anno, sembra che abbiano notevolmente aumentato le contromisure ai cheat esistenti.

Secondo questo video TikTok di un hacker, Raven Software sta ora inviando ban hardware alle persone che usano i cheat su Warzone. Ciò significa che il PC dell’utente che ha ricevuto il ban hardware non sarà in grado di giocare di nuovo, anche utilizzando un account diverso.

Call of Duty: Warzone

L’hacker afferma di aver ricevuto ban su account su cui non ha nemmeno giocato, il che conferma più o meno il fatto che i ban hardware siano effettivamente veri. Sebbene sia meno probabile che si tratti dell’effettivo anti-cheat, è possibile che la funzionalità stia venendo implementata in modo silenzioso. Questa comunque sarebbe una contromisura piuttosto interessante di Raven Software, in quanto impedirebbe a molti giocatori di utilizzare i cheat sul gioco.

Fonte: Dualshockers

Articoli correlati

Daniele Franco

Daniele Franco

Videogiocatore incallito, fin da piccolo, appassionato di qualsiasi genere, ma in particolare GDR ed Action Adventure. Gioco principalmente sulla piattaforma verde, ma amo e rispetto tutte le piattaforme e tutti i giocatori, le tifoserie non fanno per me, giocate e divertitevi, quello è l'importante.

Condividi