Game Experience
LIVE

The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom include il Regno del Crepuscolo o il Reame Silente?

I fan sono credono che una di queste dire ambientazioni sarà presente nel gioco.

Nel corso della giornata di ieri, il 13 settembre 2022, Nintendo ha deciso di rompere gli indugi annunciando nome e data di uscita ufficiale di The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom, con i fan che potranno gustarsi l’attesissimo sequel di Breath of The Wild in esclusiva su Nintendo Switch nel corso della giornata del 12 maggio 2023.

The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom dovrebbe includere al suo interno il Regno del Crepuscolo oppure il Reame Silente

In questa occasione quindi la Casa di Kyoto ha deciso di condividere un nuovo teaser trailer del gioco che, seppur contraddistinto da una durata piuttosto esigua, dovrebbe includere al suo interno nientemeno che il Reame Silente oppure il Regno del Crepuscolo.

E per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, queste sono le ambientazioni che i fan della saga di The Legend of Zelda hanno già potuto gustarsi in Skyward Sword nel primo caso, con il Reame Silente presente come ambientazione esplorabile, e nel secondo caso in Twilight Princess, che ha permesso ai fan di poter esplorare il Regno del Crepuscolo in alcune sequenze dedicate.

E stando a questa nuova teoria partorita da una nutrita fetta della community di appassionati, nella splendida immagine di copertina di Tears of the Kingdom è possibile ammirare la presenza di uno strumento misterioso posizionato al fianco di Link.

Ebbene, secondo molti questo strumento inedito altri non è che un Vessel of Light, oggetto utilizzato da Link in Twilight Princess per raccogliere le Lacrime di Luce e di conseguenza ripristinare l’integrità del regno, fatto letteralmente a pezzi dalle forze oscure.

The Legend of Zelda
Fonte: Gamepur

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi