Game Experience
LIVE

The Last of Us: Parte II includeva un personaggio interpretato da Halley Gross

Il personggio è stato poi rimosso dal gioco.

Nel corso di questa giornata Naughty Dog ha rivelato una notizia piuttosto curiosa riguardante The Last of Us: Parte II, uno dei giochi più importanti e premiati del 2020, capace di conquistarsi anche i The Game Awards 2020 con il Game of The Year dell’anno dedicato.

Entrando nello specifico della questione infatti, in quel di Twitter è andato in scena un simpatico scambio i battute tra il director del titolo, il celeberrimo Neil Druckmann, e la scrittrice Halley Gross. E proprio grazie a questo scambio di cinguettii siamo venuti a scoprire che quantomeno inizialmente la Gross avrebbe dovuto interpretare un personaggio all’interno del sequel con protagonista il tumultuoso viaggio di Joel ed Ellie.

Il buon Neil Druckmann ha infatti rivelato che la sua collega Halley Gross avrebbe dovuto “vestire i panni” di un personaggio di The Last of Us: Parte II, per poi decidere di tagliare il tutto nella versione finale del gioco. Nel tweet in questione, Druckmann ha condiviso una foto di Gross mentre indossa una tuta mocap – completa di tutti i punti disegnati sul suo viso per il motion capture facciale, con tanto della seguente didascalia che non lascia poi troppi dubbi in merito a questa foto:

Ora voglio rimettere il tuo personaggio nel gioco… SOLO COSI’ POSSIAMO RIMUOVERLA ANCORA UNA VOLTA (si riferisce alla rimozione del personaggio dalla versione definitiva del gioco, ndr)!

A questo punto è quindi intervenuta nella discussione anche Halley Gross, rispondendo con un cinguettio dove è possibile ammirarla in una breve clip video mentre è impegnata in una fase di regitrazione all’interno dello studio mocap. Il tutto sublimato dalle sue dichiarazioni: “Last of Us Part III: Leah’s Revenge“.

Grazie alla risposta di Gross veniamo quindi a scoprire che il personaggio di cui sta parlando è senza alcun dubbio Leah, donna che è possibile vedere nella polaroid che Ellie e Dina trovano in una delle basi del Washington Liberation Front.

Per sopravvivere ad un’imboscata del WLF, Ellie e Dina finiscono infatti per uccidere due dei loro combattenti, uno dei quali viene trovato con la polaroid di Leah e una sua lettera in tasca. Una volta che le ragazze riescono a raggiungere un luogo sicuro, esaminano con maggiore attenzione la lettera di cui sopra e scoprono che Leah si nasconde presso la stazione televisiva, quindi decidono di recarsi lì per trovarla. Sfortunatamente, una volta che la coppia arriva lì, Leah è già morta, e tutto ciò ha senso dato che ora sappiamo che il personaggio è stato quasi totalmente tagliato dal gioco.

Fonte: Gamesradar

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi