NOTIZIE

The Last of Us 2: Neil Druckmann e i lavori dei suoi sogni

Non solo PlayStation; il director sogna di lavorare a molti titoli

Neil Druckmann, uno dei volti più celebri e importanti dietro il recente e acclamatissimo The Last of Us: Parte 2, non è mai stato noto come lo è oggi, vista la pioggia di riconoscimenti piovuti su di lui, sul team e in generale su tutta la produzione di quello che è considerato da molti uno dei migliori titoli della recente storia dei videogiochi.

Ecco perché, non senza una buona e sana dose di curiosità, oggi andiamo a scoprire a cosa, lui, amerebbe lavorare se avesse una chance di sviluppare videogiochi al di fuori dell’abbraccio di Sony e PlayStation, e i titoli saltati fuori sono diversi, inclusi Half-Life e Hotline Miami.

Nel suo futuro, sicuramente, vi saranno altre produzioni PlayStation Studios, considerando che guida Naughty Dog, una delle software house più importanti nelle mani di Sony, ma è comunque interessante spingersi a scoprire su cosa vorrebbe lavorare, se non per altro quantomeno per farsi un’idea dei suoi gusti.

Nel rispondere a una domanda posta su Twitter da Greg Miller, Druckmann ha dunque svelato quali sono i franchise sui quali avrebbe piacere di lavorare nel caso ipotetico in cui non avesse altri impegni. La presenza di Half-Life non sorprende, poiché già in passato Neil accennò a questa sua passione. Il top dei suoi desideri, invece, sarebbe un videogioco su The Punisher, celebre anti-eroe Marvel, nonché un gioco su un altro celebre supereroe: Ghost Rider.

Ecco la classifica stilata da Neil Druckmann stesso, dei giochi a cui amerebbe lavorare se non fosse già preso dal mondo PlayStation:

  1. Punisher
  2. Half Life
  3. Ghost Rider
  4. Hotline Miami
  5. Cowboy Bebop

Ovviamente si tratta di chiacchiere, poiché è facile che dopo il successo enorme di The Last of Us: Parte 2 il team di sviluppo venga chiamato a lavorare su un nuovo capitolo collegato alla serie, nonostante il filone principale della trama abbia oramai conosciuto la propria conclusione. Non si esclude, ovviamente, che Naughty Dog possa invece mettersi all’opera su un titolo completamente nuovo, considerando anche la volontà di Sony che desidera lasciare al team first party tutta la libertà di sperimentare necessaria, senza imporre titoli, scadenze o altro.

Druckmann
Gordon_Freeman_Half-Life

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le notizie riguardanti le console e i vostri giochi preferiti, Game-Experience è qui per voi!