PLAYSTATION

The Last Guardian: Digital Foundry analizza il gioco su PS5 a 60fps

La celebre redazione è soddisfatta di come gira il gioco su PS5, se non fosse per la questione patch...

Vi abbiamo segnalato già nelle scorse settimane come la retrocompatibilità di PlayStation 5 offra un importante upgrade a The Last Guardian.

L’ultimo titolo di Fumito Ueda, che racconta la commovente storia di amicizia tra un bambino ed una strana creatura mitologica, può girare a 60fps su PS5, a patto però che si possieda la versione su disco.

Il motivo di tutto ciò? Semplice! Per godere dei 60fps non si deve aggiornare il gioco all’ultima patch disponibile perché sennò si blocca il framerate a 30 fps. La versione digitale viene ovviamente scaricata con tutte le patch già installate.

Digital Foundry ha deciso di pubblicare un nuovo video di analisi dedicato proprio a The Last Guardian su PS5, affermando che il gioco è davvero uno spettacolo sulla nuova console di Sony, con pochissime sequenze dove il framerate cala verso i 50. L’unico problema, decisamente fastidioso, è che per godere dei 60fps non si devono installare patch, cosa questa che impedisce ai giocatori di godere del 4K nativo, dell’HDR e dei miglioramenti apportati al gameplay del gioco nel corso dei mesi con i vari update dedicati.

Eccovi il video di analisi completo:

A questo punto si spera che il Team Ico possa pubblicare un nuovo update volto a sbloccare per tutti i possessori del gioco il framerate a 60fps, sarebbe infatti davvero un peccato se tutto ciò non dovesse a accadere!

The Last Guardian-PlayStation 5