Game Experience
LIVE

The Ascent è oramai certo su PlayStation, secondo ESRB

L'esclusiva Xbox potrebbe approdare su console Sony

The Ascent sta arrivando su PlayStation. Questo secondo una nuova classificazione trovata sul sito ESRB che valuta il gioco M (17+) a causa della massiccia quantità di violenza ritratta nel gioco, droga e riferimenti sessuali.

Gematsu è stata la prima a notare la classificazione, che arriva subito dopo che un listing simile è spuntato a Taiwan (secondo Eurogamer). L’ESRB ha sottolineato che la maggior parte del gioco è costituita da scontri a fuoco con armi futuristiche, ma sottolinea anche alcune battute di dialogo a sfondo sessuale. Ci sono inoltre alcuni riferimenti alla droga e qualche imprecazione leggera. Ma è la violenza grafica che giustifica principalmente la classificazione M, che limita il gioco a individui dai 17 anni in su.

Nel caso in cui non abbiate ancora visto The Ascent in azione, si tratta di uno sparatutto top-down isometrico che si svolge in un ambientazione cyberpunk. Il titolo è stato rilasciato per la prima volta su Xbox come esclusiva della console e su PC tramite Steam e il Windows Store. Questo rating ESRB significa che potremmo avere presto un annuncio su PlayStation. Se siete interessati, vi consigliamo di leggere la nostra recensione del titolo, che potete trovare a questo link.

“In definitiva, The Ascent è un titolo afflitto da gravi problematiche che si riflettono un po’ in tutti gli elementi di gioco fatta eccezione per il suo taglio artistico e per il level design. Un progetto ambizioso che ha dovuto scontrarsi con una realtà crudele e no, non stiamo parlando del budget. Il problema di The Ascent probabilmente è da imputare all’inesperienza di un team che propone un titolo per la prima volta e che avrà sicuramente modo di riscattarsi in futuro.”

Fonte: Twitter

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi