Game Experience
LIVE

Pokémon GO, due poliziotti catturano uno Snorlax invece di sventare una rapina; sono stati licenziati

In quel degli Stati Uniti è accaduto anche questo!

In questo articolo ci troviamo costretti a segnalare una notizia a dir poco insolita, sorprendente e che lascia stampata sulla faccia di chi la legge un’espressione di profondo sgomento. Addentrandoci nella questione infatti, in quel della California due agenti di polizia hanno deciso di non svolere normalmente il loro lavoro perché impegnati a giocare a Pokémon GO, e sì, non si tratta affatto di uno scherzo!

E proprio in tal senso la corte d’appello della California ha annunciato di aver dovuto licenziare i due agenti del dipartimento di polizia di Los Angeles di cui sopra, decisione resa necessaria visto che i due non hanno tentato di sventare una rapina in corso perché impegnati a giocare al celebre titolo mobile di Nintendo e The Pokemon Company, perché impegnati nello specifico a catturare uno Snorlax.

Gli agenti di cui sopra si chiamano Louis Lozano e Eric Mitchell, con il loro sistema video digitale in auto (DICVS) che ha registrato quanto vi abbiamo riportato poco sopra nel corso della giornata di sabato 15 aprile 2017.
Qui di seguito trovate un estratto della sentenza della Corte d’appello della California emessa venerdì 7 gennaio 2022.:

I due agenti sono ritenuti colpevoli di molteplici capi d’accusa di cattiva condotta, con la registrazione che ha registrati i firmatari mentre ignoravano volontariamente il proprio dovere di assistere alla chiamata di un ufficiale comandante a una rapina in corso e giocando a un gioco di Pokémon mentre erano in servizio“.

Lozano e Mitchell hanno ovviamente provato a difendersi rigettando al mittente le accuse, ma tutto questo non è andato al momento a buon fine. Comunque i due poliziotti erano di pattuglia nei pressi di un Macy’s nel Crenshaw Mall, luogo questo dove all’improvviso è andata in scena una rapina.

Ma come dicevamo ad inizio articolo, i due non hanno risposto immediatamente alla chiamata di intervento perché intenti a catturare uno Snorlax, con l’operazione di cattura iniziata alle 18:09 ed andata avanti per circa 20 minuti. Il DICVS ha ovviamente registrato il tutto, mostrando i due discutere sul come poter catturare con efficacia il mostriciattolo tascabile.

Lozano e Mitchell sono stati quindi accusati delle seguenti infrazioni commesse:

“(1) non aver risposto a una chiamata per rapina in corso; (2) aver fatto dichiarazioni fuorvianti al sergente Gomez quando gli è stato chiesto perché non hanno sentito la radio; (3) non aver risposto via radio quando la loro unità è stata chiamata; (4) non aver gestito una chiamata radio assegnata; (5) aver giocato a Pokémon Go mentre erano di pattuglia nel loro veicolo di polizia; e (6) aver fatto false dichiarazioni al detective McClanahan durante un’indagine di reclamo”

Infine il consiglio li ha ovviamente ritenuti colpevoli per tutti i capi d’accusa, ad eccezione della non gestione di una chiamata radio assegnata.

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi