Game Experience
LIVE

PlayStation Plus, prove gratuite per i grandi titoli e chiarimenti sull’abbonamento

Cosa succede se ho sia PlayStation Plus che PlayStation Now?

Sony ha iniziato a comunicare con gli sviluppatori sui suoi piani per le prove di gioco a tempo per gli abbonati a PlayStation Plus Premium. Secondo alcune fonti, gli sviluppatori che lavorano su giochi che costano 33 euro o più, sono ora tenuti a creare delle versioni di prova dei loro giochi a tempo limitato. Queste versioni di prova devono essere lunghe almeno due ore.

Prove gratuite obbligatorie

I giochi che costano meno di questi importi non sono tenuti a creare prove a tempo limitato, secondo la nuova politica. La buona notizia è che questi requisiti non sono retroattivi e non si applicano ai prossimi titoli PS VR. La notizia meno buona è che se sei uno sviluppatore che ha intenzione di rilasciare sul PlayStation store in futuro, ora devi mettere a bilancio tempo e risorse per creare queste nuove prove a tempo.

C’è una certa flessibilità come parte della politica di Sony. Gli sviluppatori hanno fino a tre mesi dopo il lancio dei loro giochi sul PS Store per rilasciare la loro prova a tempo. Le prove devono anche essere disponibili solo per gli utenti PS Plus Premium per almeno 12 mesi.

ps plus

Cosa succede se ho sia PlayStation Plus che PlayStation Now?

Inoltre, attraverso la pagina ufficiale del PS Plus sul sito PlayStation è possibile leggere una FAQ dedicata al nuovo abbonamento Plus. La parte più interessante è quella in cui Sony spiega cosa accade se si è abbonati sia a PS Plus che a PS Now: quello che succederà è che l’abbonamento diventa PS Plus Premium e la data di scadenza diventa quella dell’abbonamento più longevo tra i due.

PS6-PlayStation-5

La nostra Recensione di PlayStation 5

Se siete interessati, potete leggere la nostra recensione di PlayStation 5 a questo link.

PS5 è un prodotto che vuole creare un netto stacco dalle precedenti generazioni: non solo a livello di potenza la console garantisce ciò che serve per permettere agli sviluppatori di operare un vero e proprio salto generazionale che è mancato nel recente passato delle console, ma l’immediatezza ed il nuovo design della dashboard unita alla rapidità del nuovo SSD garantiranno ai giocatori di tutto il mondo un’esperienza più fluida e piacevole con il nuovo hardware di Sony.”

Inoltre l’innovativo DualSense permette di esplorare una nuova concezione di gioco, percorrendo una strada meno tradizionalista di quella tracciata da Microsoft con la sua Series X e più improntata sulla voglia di rinnovarsi e stupire. Al netto di alcuni non indifferenti difetti, primo su tutti il problema delle dimensioni, la console emana un’aura di novità e si presenta come un prodotto che vuole affascinare la sua utenza. Noi d’altra parte non vediamo l’ora di lasciarci ammaliare da essa e scoprire cosa Sony abbia in serbo per noi nei prossimi anni.

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi