Game Experience
LIVE

PlayStation accoglie un nuovo team per preservare i giochi

Il nuovo team di Sony dovrà preservare i giochi approdati console PlayStation.

In queste ore sta facendo rapidamente il giro del web la notizia che vuole Sony Interactive Entertainment aver dato forma ad un nuovo team per la divisione PlayStation, nato con l’obiettivo di preservare i giochi che sono approdati negli anni passati sulle precedenti generazioni di console del colosso giapponese.

Questo team quindi avrà il compito di tutelare tutti i titoli ormai appartenenti alla storia del videogioco targato PlayStation, come per esempio i giochi che sono stati rilasciati nel corso degli anni ’90 su PS1, oppure nel 2000 su PS2 e PS3.

PlayStation può ora contare su un nuovo team dedicato alla preservazione dei giochi

In questo modo infatti Sony Interactive Entertainment intende preservare i codici che “danno forma” ai giochi di cui sopra, così che in futuro non ci si possa trovare nella malaugurata situazione che un team di sviluppo di turno possa aver perso per sempre il codice del proprio titolo.

Fatta questa doverosa precisazione, a dare questo importante annuncio è staro Garrett Fredley, che ha rivelato attraverso il suo profilo ufficiale Twitter di essere entrato a far parte del PlayStation Game Preservation Team, in qualità di Senior Build Engineer.

E questo è un nuovo team di sviluppo che, come suggerisce con forza il nome stesso, ha l’obiettivo di preservare la stragrande maggioranza dei giochi che sono approdati nel corso degli anni su PS1, PS2, PSP, PS3, PS4 e PS5.

A questo punto non ci resta che attendere e vedere quali saranno i frutti concreti che porterà tra qualche anno questa nuova mossa di Sony Interactive Entertainment, ma quel che è certo è che da ora i fan possono tirare un respiro di sollievo preoccupati fino ad ora che tra un bel po’ di anni il proprio titolo preferito potesse andare perso per sempre.

PlayStation
Fonte: ResetEra

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi