Game Experience
LIVE

Nintendo, la nuova console dopo Switch “genera preoccupazione”

I piani alti di Nintendo sono preoccupati per il successore di Switch

Il presidente di Nintendo, Shuntaro Furukawa, ha dichiarato che l’eventuale transizione da Nintendo Switch alla prossima piattaforma hardware rappresenta una “grande preoccupazione” per l’azienda. Parlando durante un Q&A per gli investitori giapponesi questa settimana, Furukawa ha dichiarato che l’azienda ha pianificato di alleviare i rischi di reimpostare la sua base di oltre 100 milioni di utenti costruendo “relazioni a lungo termine” con i suoi utenti, in parte attraverso i Nintendo Account e utilizzando le proprie IP al di fuori dei videogiochi.

Il post-Nintendo Switch”

Furukawa stava rispondendo a una domanda su come la compagnia sia stata in grado di mantenere un forte programma di uscite di giochi a sei anni dal ciclo di vita di Switch, e su quali fossero le sue idee sulla transizione alla prossima piattaforma hardware. Nella sua storia recente, Nintendo ha fatto seguire ai suoi grandi successi come Wii (101,6 milioni di copie vendute) e DS (154 milioni di copie vendute) dei successori decisamente meno popolari (Wii U ha venduto 13,5 milioni di copie e 3DS 75 milioni di copie), e Furukawa ha detto che l’azienda è consapevole di queste esperienze:

“Abbiamo già annunciato una parte della nostra roadmap di software fino alla prossima primavera. A differenza del passato, continuiamo ad avere una grande varietà di giochi in programma, anche oltre i cinque anni dall’uscita. Ciò è dovuto al fatto che il lancio di Switch è avvenuto senza problemi, permettendoci di concentrare tutte le nostre risorse di sviluppo su un’unica piattaforma”.

“Tuttavia, ci chiediamo se saremo in grado di passare senza problemi da Switch alla prossima generazione di hardware. Sulla base delle nostre esperienze con la Wii, il Nintendo DS e altri hardware, è chiaro che uno dei principali ostacoli è la facilità di transizione da un hardware all’altro.”

“Per ridurre questo rischio, ci stiamo concentrando sulla costruzione di relazioni a lungo termine con i nostri clienti. Se da un lato continueremo a lanciare nuovi software su Switch, dall’altro forniremo servizi che utilizzano anche i Nintendo Account e altre IP al di fuori dei software di gioco. In questo modo intendiamo contribuire a costruire un impatto duraturo con i nostri clienti”.

In precedenza Furukawa aveva lasciato intendere che una qualche forma di retrocompatibilità potrebbe essere utilizzata per la sua prossima console di gioco, al fine di “mantenere ed espandere” il pubblico di oltre 100 milioni di utenti di Switch.

Parlando agli investitori a febbraio, il presidente aveva dichiarato che i piani di Nintendo per la prossima console di nuova generazione sono i seguenti:

“Attualmente ci sono quasi 100 milioni di utenti che giocano annualmente e, in futuro, è importante considerare come mantenere ed espandere questo numero. Questo sarà fondamentale anche quando considereremo il nostro piano per la prossima piattaforma hardware”.

Nintendo

Cliccate qui per saperne di più sul mondo Nintendo.

Fonte: VGC

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi