Game Experience
LIVE

MultiVersus, è in arrivo una grossa revisione al sistema di hitbox e killbox

Il team di sviluppo è al lavoro per rendere più accurato il sistema di hitbox e killbox.

Tony Huynh ha rivelato che è stato pubblicato un nuovo aggiornamento per MultiVersus, volto a risolvere i bug che interessavano alcune mosse di Jake e Tom & Jerry. Un follower del Game Director gli ha però chiesto se in futuro Finn potesse o meno ricevere un nerf, visto che le sue mosse gli sembrano decisamente troppo potenti ed in grado di scardinare con estrema facilità le difese degli avversari.

E vista questa domanda quindi, Huynh ha risposto che Finn avrebbe effettivamente ricevuto delle modifiche in futuro, ma che queste sarebbero state apportate nel gioco in più fasi visto che il team sta lavorando ad una revisione più ampia del sistema di rilevamento dei colpi.

Il team di sviluppo ha promesso l’arrivo di alcuni importanti cambiamenti al sistema di hitbox e killbox di MultiVersus

Per chi non sapesse di cosa si tratta, l’Hitbox e le killbox sono le due componenti essenziali delle meccaniche di rilevamento dei colpi in un videogioco di combattimento, quindi anche nel caso di MultiVersus. Una hitbox altri non è che una casella invisibile che viene creata quando un personaggio esegue un attacco, mostrando l’intervallo di spazio coperto dall’attacco stesso. Una killbox invece è di fatto un’altra scatola invisibile che si trova sopra un personaggio, con il compito di determinare dove questo può essere colpito.

Detto ciò, vi ricordiamo che la stagione 1 di MultiVersus doveva iniziare ufficialmente il 9 agosto, insieme all’uscita di Morty da Rick & Morty come diciottesimo personaggio giocabile del gioco, ma proprio nelle scorse ore è stata rinviata a tempo indeterminato.

Multiversus
Fonte: VGC

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi