Game Experience
LIVE

Le versioni next-gen di Cyberpunk 2077 non avranno un “effetto wow” sulle vendite

Lo afferma Adam Kicinski di CD Projekt RED.

Lo scorso Dicembre 2020 CD Projekt RED ha rilasciato in tutto il mondo Cyberpunk 2077, nuovo titolo che ha catapultato i videogiocatori in una Night City tanto feroce quanto affascinante ed accattivante, gettandoli in un’ambientazione cyberpunk dominata dal caos e dagli intrighi politici e non.

Il lancio del gioco però non è andato propriamente per il verso giusto, con le versioni console del gioco che sono state letteralmente falcidiate da una gran quantità di bug. A causa di questa situazione Sony Group Corp. ha rimosso per mesi il titolo dal PlayStation Store.

A causa di questo motivo le azioni dello studio polacco sono crollate, con una nutrita fetta di pubblico che ha iniziato a dubitare fortemente circa la gestione dei dirigenti di CD Projekt RED, con conseguenze non propriamente positive circa i futuri progetti del team di sviluppo in quel della Polonia.

In queste ore però Adam Kicinski, amministratore delegato di CD Projekt SA, ha affermato in primo luogo che andrà ad aumenterà le operazioni di assunzione e rinnovamento del personale, così da consolidare il loro ruolo come il più grande produttore di videogiochi della Polonia, il tutto tenendo bene a mente il lancio piuttosto problematico di Cyberpunk 2077.

Kicinski ha poi insistito che quei giorni sono ormai passati. Alla fine vuole aumentare il numero di dipendenti in media del 20% all’anno, ripristinando il ritmo delle assunzioni prima della pandemia.

Cyberpunk 2077 è stata un’esperienza umiliante per l’azienda, la cui grande svolta è arrivata con l’uscita del gioco di ruolo pluripremiato The Witcher 3: Wild Hunt avvenuto cinque anni fa. Il buon Kicinski non ha voluto confermare che una versione del gioco ottimizzata per le console di prossima generazione, prevista per la fine dell’anno, verrà rilasciata effettivamente in tempo, cosa questa però molto importante per gli investitori che cercano un punto di svolta.

Qui di seguito trovate le dichiarazioni del dirigente dove afferma che non si aspetta un “effetto wow” sulle vendite del gioco grazie alle versioni next-gen:

“Credo profondamente che la percezione del gioco possa migliorare significativamente in futuro, ma posso ammettere che non mi aspetto un “effetto wow” grazie alle versioni next-gen ma piuttosto credo ad un graduale aumento delle vendite.

Fonte: Bloomberg

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi