Game Experience
LIVE

IO Interactive si concentrerà ad altri titolo dopo il lancio di Hitman 3

Hitman 3 è ormai vicino alla sua uscita, prevista per questo mese, ma IO Interactive nel frattempo sta già pensando ad altro e sembra intenzionata a concentrarsi su titoli diversi.

Dopo che Hitman 3 avrà dunque raggiunto il mercato, cosa che farà a partire dal 20 gennaio, IO Interactive si concentrerà probabilmente su qualcosa di diverso, avendo riferito di non voler essere ricordato solo come “il team di Hitman” e avendo altre idee da portare avanti e che vorrebbe sviluppare al pieno potenziale.

“Hitman e IO Interactive sono ovviamente molto legati tra loro, ma credo che andando avanti, IO non dovrebbe necessariamente essere menzionata come lo studio di Hitman e basta”, ha affermato Hakan Abrak, il CEO del team, in un’intervista pubblicata da Game Informer.

“Prima di tutto, la gente dovrebbe pensare che IO Interactive è un team autonomo, in grado di creare diverse proprietà intellettuali e un posto ricco di creatività dove Hitman è solo una delle produzioni, ma ce ne sono altre in arrivo in futuro e una di quelle è 007”.

Di recente è emerso che il nuovo progetto di IO Interactive è Project 007, ovvero un nuovo gioco incentrato su James Bond e tutta la sua mitologia varia, in attesa di capire se si tratti di una sorta di tie in tratto da un film o di qualcosa di più staccato dal cinema.

Si tratta comunque di un titolo di grande interesse, importante anche in quanto rappresentante questa volontà di IO Interactive di staccarsi dalla sua serie più famosa.

IO Interactive

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le notizie riguardanti le console e i vostri giochi preferiti, Game-experience.it è qui per voi!

Fonte: Gamingbolt

Articoli correlati

Alex Ulino

Alex Ulino

Classe ‘94. Ancora vive la rivalità SEGA-Nintendo con molta euforia. Rimpiange i tempi del MegaDrive e del Dreamcast. I ricordi migliori sono legati a Sonic Adventure e Phantasy Star Online. Vive con la pazienza di Ryo, la velocità di Sonic. Sogna ancora un ritorno di SEGA nel mondo delle console: un Dreamcast 2.0 è quello che ci vuole in un mercato troppo piatto.

Condividi