Game Experience
LIVE

Horizon Forbidden West, la guerra civile Carja raccontata in un video

Il team ha raccontato le vicende di una delle tribù presenti nel gioco

Manca ormai molto poco all’uscita di Horizon Forbidden West, l’attesissimo sequel di Horizon Zero Dawn. Oltre alle macchine, abbiamo avuto modo di conoscere anche alcune tribù, che hanno cercato di farsi strada nel difficile mondo ideato dal team di Guerrilla Games. Una di queste, i Carja hanno dato filo da torcere ad Aloy, e grazie a un nuovo video rilasciato dal team di sviluppo sappiamo di più sulla loro storia e su come li troveremo nel nuovo capitolo.

La guerra civile tra i Carja è stata raccontata dal narrative director Ben McCaw e il lead quest designer Tim Stobo in un nuovo video. Dopo la morte del legittimo re della tribù, si è creata una fazione decisamente più aggressiva denominata Carja delle Ombre. Aloy riuscirà a conquistare il sostegno dei Carja, segnando anche l’andamento dello scontro fratricida. In Forbidden West, vedremo le conseguenze di questo scontro, direttamente dal 18 febbraio.

Potete trovare il video qui di seguito, buona visione!

Horizon: Forbidden West è previsto in uscita il 18 febbraio 2022. Se siete interessati, trovate la nostra anteprima qui.

“Non solo l’esplorazione, anche il combattimento avrà delle novità ed aggiunte interessanti. La tattica svolgerà un ruolo essenziale dando all’utenza una grande varietà di armi: la lancia è perfetta a distanza ravvicinata e possiede nuovi attacchi combinati. Gli archi con munizioni speciali distruggono le corazze delle Macchine e ne espongono i punti deboli. Le granate adesive possono essere lanciate con le fionde per bloccare temporaneamente i nemici. Tutte queste armi sono potenziabili presso i banchi da lavoro nel corso del gioco.”

Fonte: YouTube

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi