Game Experience
LIVE

George Mawle, gameplay engineer presso Sony Santa Monica è venuto a mancare

Cory Barlog lo ha salutato per l'ultima volta

George Mawle, un ex sviluppatore presso Sony Santa Monica Studio che è accreditato con la gestione dietro l’Ascia Leviatano e le Lame del Caos di God of War, è purtroppo venuto a mancare giovedì scorso. L’annuncio è stato fatto dai colleghi, ma non è stata indicata la causa del decesso. Cory Barlog ha salutato l’ex collega un’ultima volta tramite Twitter, come potete vedere qui di seguito:

“George era un essere umano incredibilmente divertente, intelligente e amorevole. Era uno dei padri della Leviatano. Senza la sua curiosità e il suo intelletto, quei momenti di pura gioia che proviamo richiamando l’ascia non sarebbero mai esistiti. Mi spezza il cuore che se ne sia andato. Riposa in pace, fratello”.

Sembra che George considerasse God of War l’apice della sua carriera lavorativa, dato che un collega, Mihir Sheth ha spiegato come:

“non avrebbe mai pensato di lavorare su un gioco e di essere così amato nella sua carriera di alti e bassi. Lo ripeteva di punto in bianco, due anni dopo. ‘Siamo stati davvero bravi, vero?’.”

Sheth ha aggiunto:

“Come molti altri durante i suoi oltre 20 anni di carriera nello sviluppo di videogiochi, mi sono seduto accanto o vicino a George ogni giorno per oltre cinque anni, ho lavorato con lui nella buona e nella cattiva sorte, e sono stato colpito duramente da questa notizia scioccante. Ha lasciato Sony Santa Monica molti mesi fa, ma la sua voce gioviale e molto inglese e il suo spirito hanno riempito lo studio sin dal suo arrivo alla fine del 2013. Durante il suo tempo con noi ha conquistato il cuore del team di progettazione condividendo la passione per il “nuovo” e migliorando sempre ciò che era possibile.”

“Presso SIE Santa Monica Studio ha lavorato sulle armi di Kratos, sulla navigazione, sui sistemi RPG, su una miriade di comportamenti di combattimento, sui miglioramenti al sistema di scripting per potenziare i designer e su MOLTO altro. Era un veterano del team che ha giocato un ruolo enorme nella rifinitura del gioco e nello sradicamento dei bug. C’è molto altro che potrei dire, come sono sicuro potrebbero fare le molte altre persone con cui ha lavorato. Mi piacerebbe che altri condividessero nei commenti. I giochi sono fatti da persone, e tutti noi abbiamo perso una grande persona. Ci mancherai, grande uomo.”

La carriera di George nello sviluppo di sviluppo è durata più di 20 anni, ma ha lasciato Sony Santa Monica Studio alcuni mesi fa. Oltre a God of War, ha anche lavorato su Yaiba: Ninja Gaiden Z, Prototype 2, Crash of the Titans e Scarface: The World Is Yours.

Fonte: Push Square

Articoli correlati

Oskar Heise

Oskar Heise

Amante di esperienze Singleplayer, indipendentemente dal genere di appartenenza. Quando sono stanco, faccio riposare l'anima sedendomi affianco a falò provenienti dal Giappone o cerco di non classificarmi ultimo in una partita online. Allergico a qualsiasi forma di console war.

Condividi