Game Experience
LIVE

Final Fantasy XVI ha visto concludersi il doppiaggio e motion capture facciale, prima in inglese

Il videogioco è stato pensato sin dall'inizio per essere registrato in inglese britannico, anziché in giapponese.

Nel corso di un’apparizione televisiva nel programma Washagana, il game director Naoki Yoshida ha rivelato importanti informazioni sullo sviluppo di Final Fantasy XVI, il prossimo capitolo della serie videoludica atteso come esclusiva console temporale prima su PlayStation 5.

Lo sviluppatore giapponese ha così confermato che si sono conclusi i lavori sul primo doppiaggio del gioco, in lingua inglese (britannico), come anche sul motion capture facciale, sempre in inglese. Il membro di Square Enix ha poi dichiarato che solo in seguito si procederà con il doppiaggio e motion capture facciale in lingua giapponese.

Stiamo parlando di un caso decisamente particolare per la serie di videogiochi in questione, in quanto spesso i lavori sul doppiaggio e sul motion capture facciale si sono basati sin dall’inizio dello sviluppo su doppiatori e attori giapponesi.

Final Fantasy XVI

Questa volta, invece, il sedicesimo capitolo della serie si basa prima di tutto su attori e doppiatori inglesi. Teniamo bene a mente che non si tratta ancora di informazioni confermate ufficialmente, ma di quello che avrebbe sentito l’attento utenti di Twitter chiamato Ash, nel corso di una trasmissione sulla TV giapponese.

Stando ad Ash, Naoki Yoshida avrebbe spiegato di aver voluto prediligere con il nuovo capitolo della serie l’inglese britannico come fondamenta dei movimenti facciali degli attori e della lingua parlata dai personaggi di gioco. Soltanto nel corso delle prossime settimane gli sviluppatori di Square Enix lavoreranno al doppiaggio giapponese del titolo.

Qui di seguito potete trovare riportati i tweet che abbiamo preso in considerazione per scrivere questo articolo, condivisi dall’utente di Twitter noto come ash_mann1021.

A questo punto, prima di lasciarvi, vogliamo ricordare che Final Fantasy XVI sarà disponibile all’acquisto prima sulla console di nuova generazione PlayStation 5, per via di un accordo di esclusività temporale stretto con Sony Interactive Entertainment.

Inoltre, secondo un analista del settore, il videogioco potrebbe arrivare anche dopo Forspoken, l’altro titolo importante in sviluppo presso gli studios di Square Enix. Voi cosa ne pensate?

Fonte: twitter.com

Articoli correlati

Simone Balboni

Simone Balboni

Sono soltanto un videogiocatore pieno di passione, ho in casa solo 14 console e 3 PC, ma nessuno di questi fa girare Quake Champions. Nel frattempo mi diletto su server competitivi alla ricerca di una buona Tripla Uccisione.

Condividi