Quinto appuntamento con i nostri speciali dedicati all’imminente E3 2019, l’ormai celebre manifestazione losangelina che ospita ogni anno decine di migliaia di persone fra team di sviluppo, consumatori, giornalisti ed altri esperti di settore. Orfani di Sony che quest’anno non sarà presente all’interna del Convention Center (ma che molto probabilmente ha in serbo qualcosa) ad aprire le danze con gli show e gli eventi pre-fiera, sia dal palco che tramite diretta streaming, ci penseranno Microsoft, Nintendo, Bethesda, Electronic Arts, Square Enix, Devolver Digital e Ubisoft: proprio del publisher francese parleremo quest’oggi, la casa di serie come Assassin’s Creed, Far Cry e Rainbow Six che hanno generato tanto amore e odio nel cuore del pubblico, uno dei publisher che immancabilmente nel bene o nel male riesce sempre a far parlare di sé. Ormai Ubisoft vanta nel suo portfolio un grande numero di brand capaci di accontentare i gusti dell’utenza più disparata e nel corso degli anni la conference dell’E3 è stata la vetrina di questi titoli, qundi c’è grande attesa per sapere quali titoli saranno annunciati, soprattutto al netto di un annuncio della stessa Ubisoft che affermò di avere in cantiere 3 tripla A la cui uscita era prevista entro marzo 2020.

Certezze

ghost recon breakpoint
ghost recon breakpoint

Il primo titolo che sarà sicuramente mostrato è il nuovo capitolo di Tom Clancy’s Ghost Recon conosciuto come Breakpoint: il gioco è stato presentato durante questo mese di maggio e l’obiettivo di questo successore di WIldlands è quello di espandere l’esperienza del titolo che l’ha preceduto, ponendo maggiore attenzione alla componente tattica del gioco, all’approccio stealth ed alla componente narrativa. Altro titolo che vedremo con matematica certezza è il nuovo capitolo di Just Dance: la fortunata serie di giochi di ballo pare essere inarrestabile e l’aver dato (da qualche anno) la possibilità di essere giocato su qualsiasi piattaforma grazie agli smartphone che hanno rimpiazzato i controller di movimento ha permesso alla serie di essere prodotta per più di una decade. La butto lì: non mi ha mai interessato più di tanto come gioco, ma se doveste mettere bad guy nella playlist ed invitare Billie Eilish sul palco potrei seriamente pensare di acquistarlo (forse). Ormai è certo che uno dei titoli in sviluppo da parte di Ubisoft Montpellier sia Beyond Good and Evil 2: il progetto di Michel Ancel procede nello sviluppo, ma pare ci voglia ancora un po’ prima che possa essere definito completo: in realtà non sappiamo se il titolo sarà mostrato alla conferenza e la nostra speranza è quella di poter vedere una sessione completa di gameplay, ma sappiamo che il director francese sta lavorando intensamente alla sua odissea spaziale grazie ai continui diari di sviluppo e aggiornamenti rilasciati sul canale YouTube di Ubisoft e non sarebbe inaspettata una sua comparsata sul palco della conferenza. Molto probabili anche le presentazioni di nuove espansioni per i giochi Ubisoft con componente on-line, primo su tutti The Division 2, ma anche il fortunato Rainbow Six Siedge che continua a riscuotere successo e forse ci sarà anche spazio per For Honor.

LE ATTESE

Passando a ciò che potrebbe essere stato mostrato in via ufficiosa e dei quali attendiamo un reveal ufficiale, c’è untitolo il cui annunio pare quasi scontat: Watch Dogs 3. Del gioco se ne parla ormai da oltre un anno, dopo la pubblicazione di un tweet che lasciava ben pochi dubbi sul suo significato e la scoperta di un Easter Egg all’interno di Sam, l’IA di Ubisoft che affermava che il nuovo capitolo dell’action adventure incentrato sull’hacking era effettivamente in sviluppo, ma ora nuovi indizi fra i quali la registrazione di un nuovo trademark legato al brand e l’apertura di un nuovo canale Twitter con tanto di verificato fanno presagire un imminente annuncio. Per quanto riguarda il nuovo Splinter Cell ed il ritorno di Sam Fischer circolano da un po’ di tempo fin troppi indizi su un suo imminente annuncio, uno dei quli viene direttamente da Luca Ward, il doppiatore che ha dato voce al protagonista nelle edizioni italiane di molti capitoli del brand, ma se da una parte Michael Pachter è confidente in un annuncio di un nuovo capitolo, dall’altra Kotaku riporta come le sue fonti abbiano lasciato intendere che c’è l’intenzione di creare un nuovo capitolo di Splinter Cell ma che il progetto sarebbe ancora in alto mare, smentendo così il tweet prontamente cancellato del creative director di The Division. Altro tema caldo è il nuovo Assassin’s Creed: i rumor che abbiamo riportato negli scorsi mesi parlano di una versione vichinga del brand, ma anche se si dovesse essere confermata è in dubbia una sua presentazione all’E3 di quest’anno: sappiamo per certo che il nuovo capitolo non uscirà prima dell’autunno 2020 e ciò è confermato dal fatto che per ottobre 2019 (mese durante il quale Ubisoft è solita pubblicare un titolo della serie) è prevista l’uscita di Breakpoint, pertanto il publisher potrebbe spostare la presentazione all’E3 dell’anno prossimo. In dubbio anche la presenza di Skulls & Bones: il titolo è stato posticipato al 2020, ma da quello che abbiamo potuto vedere la sua lavorazione è tutt’altro che alle fasi iniziali, quindi c’è da chiedersi se sarà mostrato qualcosa di più o se verrà rimandato tutto all’anno prossimo.

LE POSSIBILI SORPRESE

Rayman Legends Definitive Edition

Parlando invece di mere speculazioni, non vi nascondo che un nuovo Rayman mi lascerebbe estasiato: dopo l’ultimo Rayman Legends la mascotte del publisher francese ha latitato per troppo tempo ed un ritorno in grande stile con un altro capitolo realizzato tramite Ubi Art sarebbe una mossa graditissima. Più probabile è invece il nuovo progetto di Ubisoft Milano, il team che ha realizzato Mario + Rabbids su Switch: sappiamo che c’è qualcosa in cantiere, ma ancora non sappiamo se si tratta di un titolo che porterà avanti il sodalizio fra Nintendo e Ubisoft o se il crossover è stata solo una parentesi ed il team al momento è al lavoro su altri progetti. Infine, dopo la partnership stipulata insieme a Google per portare in cloud Assassin’s Creed Odyssey, non sarebbe assurdo o inaspettato un annuncio di una qualche esclusiva per Google Stadia. 

Non ci resta che scoprirlo nella diretta streaming della conferenza Ubisoft. Appuntamento al 10 Giugno, alle 22:00 ora italiana.

Commenti