L’attesa sta per finire: un nuovo E3 è alle porte e nemmeno quest’anno ci faremo mancare il consueto appuntamento con la più importante rassegna videoludica al mondo, per scoprire quale saranno i titoli più attesi previsti per le prossime stagioni.

Dopo il clamoroso annuncio del forfait da parte Sony, ci pensa Nintendo a rassicurare i propri fan, confermando l’appuntamento con il Nintendo Direct dedicato ai futuri giochi per Nintendo Switch (e forse Nintendo 3DS).
A capitanarlo, per la prima volta, ci sarà Bowser.
Non il drago sputafuoco, storica nemesi di Super Mario, bensì Doug Bowser, che solo pochi mesi fa ha preso il testimone di CEO di Nintendo of America, dopo che Reggie Fils-Aime si è dimesso dal suo ruolo.
Dopo gli ultimi Direct quasi esclusivamente monografici (monopolizzati da Super Smash Bros. Prima e Pokémon dopo), è tempo di tornare al format classico con tanti trailer di altrettanti giochi.
La strada che ha portato a questo E3, però, si è rivelata tortuosa, soprattutto dopo l’annuncio del rinvio di Metroid Prime 4 a data da destinarsi, che con buone probabilità toglierà di scena quello che sulla carta doveva essere il grande protagonista previsto per questa edizione.
Non sono però assolutamente da escludere eventuali sorprese, vista la caratura dell’evento.
Andiamo quindi a scoprire quali saranno i nuovi assi che Nintendo calerà quasi certamente nel prossimo Direct, e quali invece potrebbe nascondere nella propria manica per far felici gli attuali possessori di Switch e quelli futuri.

LE CERTEZZE

Altre info su Pokémon Spada e Scudo dovrebbero arrivare in questo nuovo Direct

Salvo clamorose sorprese, titoli come Pokèmon Spada e Scudo e il nuovo Animal Crossing, faranno la propria (ri)comparsa durante questo Direct.
I fan dei mostriciattoli tascabili sono desiderosi di scoprire nuovi dettagli sulle prossime fatiche di Game Freak, dopo il non entusiasmante reveal trailer dello scorso Febbraio, per capire quali saranno le novità sostanziali di questi due nuovi capitoli della saga principale dedicata ai Pokémon, nonché quando potremo finalmente darci alla cattura nel continente di Galar.
Attesissimo dai fan di lunga data di Nintendo è certamente Animal Crossing, che farà il suo esordio su Switch presumibilmente entro fine dell’anno.
Il brevissimo teaser mostrato lo scorso anno non ha rivelato un granché, limitandosi a confermare lo spirito classico e scanzonato della serie.
La speranza è che questo nuovo capitolo possa sfruttare al massimo quelle che sono le capacità di Switch (prime su tutte le funzionalità online).
Luigi’s Mansion 3, Demon X Machina e il remake The Legend of Zelda Link’s Awakening potrebbero arricchirsi invece di nuove immagini e informazioni, incluse le date d’uscita.

Decisamente più risicato sarà invece il tempo dedicato a Super Mario Maker 2 e Fire Emblem Three Houses, ormai davvero in dirittura d’arrivo, rispettivamente il 28 Giugno e il 26 Luglio.
Non è stato ancora confermato ma, nonostante sia ormai già uscito da parecchi mesi, potrebbe trovare nuovamente spazio in un Nintendo Direct Super Smash Bros. Ultimate, questa volta per far luce sui personaggi DLC ancora avvolti nel mistero.
Dopo il rilascio di Joker di Persona 5, infatti, si stanno susseguendo i vari rumor sui prossimi combattenti, mentre nelle ultime ore si sta facendo più “calda” la pista che vuole addirittura Banjo, mascotte della Rare protagonista di Banjo-Kazooie, come nuovo ingresso nel roster del picchiaduro targato Nintendo.
Passando ai titoli third party, i riflettori saranno puntati su Astral Chain, nuova IP dei Platinum Games realizzata in esclusiva per Nintendo Switch, che promette di fare scintille quest’estate, con il suo mix di azione sfrenata e fantascienza.

LE ATTESE

Restando sull’argomento Platinum Games, fra i giochi maggiormente attesi per Nintendo Switch c’è il terzo capitolo della strega più sexy del mondo dei videogames, Bayonetta.
La creatura di Hideki Kamiya, tornerà con una nuova avventura, ancora una volta in esclusiva, confermando così il sodalizio fra Nintendo e la casa produttrice di Nier: Automata.
Dopo il breve teaser presentato durante l’E3 2017, nel quale venne mostrato il solo logo, si sono però perse completamente le tracce. Nonostante ciò il gioco resta confermatissimo (vista anche la rinnovata presenza di Bayonetta nell’ultimo Super Smash Bros.) ed è quindi molto probabile che in questo Nintendo Direct potremo dare una prima sbirciata al gameplay.
Altra novità, non del tutto inaspettata, potrebbe essere l’annuncio del nuovo hardware Nintendo.
Non una nuova console, ma il chiacchieratissimo restyle di Nintendo Switch che, stando alle voci sempre più insistenti, otterrà la sua versione “Mini”.
Questa nuova versione di Switch dovrebbe avere peso e dimensioni più contenute, rimuovendo però la compatibilità con la dock e quindi togliendo la possibilità di essere collegata al televisore.

LE POSSIBILI SORPRESE

Infine, non possiamo che lasciarci ad alcune speculazioni circa quali potrebbero essere le bombe inattese di questo E3 Nintendo.
In primis, è bene ricordare che Monolith Soft, lo studio famoso per Xenosaga e per il più recente Xenoblade Chronicles, sia al lavoro a un nuovo titolo per Nintendo Switch, che potrebbe essere rivelato proprio durante questo Direct.
Ancora non ci è dato sapere, però, se si tratterà di Xenoblade Chronicles 3 oppure del nuovo The Legend of Zelda.
Proprio così, avete letto bene: lo scorso Marzo la software house giapponese pubblicò un annuncio per ricercare personale da inserire nel team di sviluppo di un nuovo titolo dedicato a Zelda.
Che si tratti quindi di Breath of the Wild 2?
Altra sorpresa non meno gradita potrebbe essere l’annuncio della versione Switch di Persona 5, ancora non confermato da Atlus nonostante la presenza di Joker fra i personaggi DLC di Super Smash Bros. Ultimate, ma che rimane ancora molto quotato.

In apertura abbiamo parlato dei problemi relativi a Metroid Prime 4.
Il gioco, infatti, subirà una totale riscrittura del codice dopo che Nintendo ha definito lo stesso “non altezza”. Per questo motivo il gioco è stato quindi riaffidato alle mani esperte di Retro Studios, già autori dei precedenti capitoli della serie.
Se è praticamente certo che il gioco richiederà altro tempo per essere portato a termine e che quindi con molta probabilità non vedrà la luce prima del 2020, possiamo ancora sperare di poter vedere in questo Direct un piccolo assaggio ingame della nuova avventura spaziale dedicata a Samus Aran, magari accompagnato dall’annuncio di una remaster della trilogia come antipasto.
E come bomba finale? Non ci è dato sapere, ma se dovessi azzardare una scommessa personale, ho un solo nome che mi ronza nella testa: Pikmin 4.
Che sia giunto il momento?

Non ci resta che scoprirlo nel prossimo attesissimo Nintendo Direct. Appuntamento all’11 Giugno, alle 18:00 ore italiane.

Commenti